Utente 313XXX
Buonasera, mia madre ha 51 anni soffre di Tachicardia da diversi anni.
Ultimamente ha notato che il fenomeno è sempre più frequente, per cui si chiedeva se l'influenza o mal di gola potesse in qualche modo agire su questo fenomeno.

Attendo qualche vostra informazione.
Grazie di tutto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' possibile...ma di che tachicardia stà parlando ??? è un'aritmia o un'accelerazione del fisiologico battito cardiaco ??? Assume farmaci per questo problema ???
Saluti
[#2] dopo  
Utente 313XXX

Iscritto dal 2013
Si, assume farmaci (Cardicor 1,25mg e ValPression160mg)
Per quanto riguarda il tipo di tachicardia non mi ha saputo dire con certezza di quale si tratti dei due.

Quindi non c'è nulla da preoccuparsi??
Perchè negli ultimi giorni, controllando la pressione e i battiti del cuore via macchinetta a casa sono sempre a 97-93-106
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Senza sapere di che aritmia si stà parlando non posso darle alcuna risposta. Mi spiace
[#4] dopo  
Utente 313XXX

Iscritto dal 2013
Nell'ultima visita in cardiologia effettuata a febbraio 2015.
Il cardiologo l'ha rilasciato scritto che:

Dal 2013 in seguito a crisi di tachicardia assume Congescor 2.5. ttualmente riferisce dispnea per forzi anche lievi.
Soffio mitralico sistolico 3/6 (insufficenza mitralica moderata.)
PA 120/80
ECG: Ritmo sinusale. freq. 72bpm Tracciato normale.


Invece le conclusione di un altro esame ecocardiografico dice:

Ventricolo sinistro normale. Cinesi globale e segmentaria conservate.
Frazione di eiezione stimata 65%.
Radice aortica di calibro normale con normale apertura della valvola, senza rigurgito evidente al colordoppier.
Aorta ascendente normale.
Mitrale a lembi ispessiti, con insufficienza koderata della valvola.
Atrio sinistro ingrandito sul piano cranio caudale.
Sezioni dx normali con buona contrattilità ventricolare.
Pericardio indenne.


Questo è tutto quello che sappiamo a riguardo dottore.
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
visto che sua madre è ipertesa (poichè assumendo Valpression 160 osserva terapia antipertensiva), ha un'insufficienza moderata della mitrale, ha un atrio sx ingrandito e soffre di palpitazioni (il che non significa necessariamente tachicardia), ho il forte sospetto che possa avere crisi di fibrillazione atriale parossistica, che ha tuttaltro valore e il Cardicor non ha alcuna capacità di contrastarla. La diagnosi è fondamentale in medicina perchè una terapia possa aver successo e tenga anche presente che se il mio sospetto verrà confermato sua madre deve avere una valutazione adeguata sulla necessità di terapia anticoagulante, perchè diversamente potrebbe rischiare un ictus cerebrale.... A tal proposito le consiglio la lettura dei seguenti articoli:
1) http://www.medicitalia.it/news/cardiologia/2204-fibrillazione-atriale-rischio-tromboembolico.html
2) http://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/1378-fibrillazione-atriale-asintomatica-iceberg.html
3) http://www.medicitalia.it/news/cardiologia/3509-cuore-fibrilla-mente-paga-conto.html
4) http://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/1556-terapia-curativa-fibrillazione-atriale-info-paziente-medico.html
5) http://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/1940-ipertensione-arteriosa-prevenzione-diagnosi.html
Altro consiglio che posso darle è di affidarsi a un bravo aritmologo (un cardiologo con particolari competenze in alterazioni del ritmo cardiaco).
Saluti