Utente 380XXX
Sono stata operata in via laparascopica per l'asportazione della cistifellea il 24 marzo c.a. presso lil reparto Chirurgia Addominale della Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo.
Dopo una sola settimana ho iniziato ad avvertire dolori ( tipo coliche), soprattutto nel basso ventre, dolori che persistono tutt'ora dopo circa 45 giorni. Oggi dietro consiglio del mio medico curante ho fatto una ecografia addominale in toto , prima di eseguire una Rm per giugno ed esami del sangue domani 8 maggio. L'esame secondo quanto chiaritomi dal Radiologo è nel complesso buono ma mi ha lasciato capire che senz'altro trattasi di aderenze, che il Chirurgo che mi ha operato mi ha assicurato di aver provveduto a rimuovere in sede di intervento ( è mai possibile che siano ricresciute in così poco tempo?). Sarei felice di conoscere il Vostro pensiero. Colgo l'occasione per congratularmi con la professionalitá mostrata attraverso il sito è porgo cordiali saluti. Sono una nuova iscritta. Maria Gabriella

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Puo' essere, si, si possono riformare. Attenda comunque l'esito degli ulteriori accertamenti in corso. Prego.
[#2] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio vivamente e tanti auguri all'intero staff. A risentirci a presto.
Maria Gabriella
[#3] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015

Egregio Dr.Favara come da Sue note del 7 maggio ho provveduto a fare gli esami del sangue e ieri la RM completa all'addome con i seguenti risultati.
RM addome così recita il referto:
Esame eseguito con un apparecchio superconduttivo da 1,5 Tesla mediante sequenze TSE T2,
DUAL,SPIR,DWIBS e THRIVE senza iniezione di mac e.v.
Fegato regolare per morfologia e intensità di segnale,esente da lesioni focali.
Esiti di colecistectomia.
Nei limiti la delineazione di pancreas milza e reni con piccole visti corticali.
Vescica distesa ,indenne da lesioni parietali endoluminali.
Versamento nel recesso sottomesocolico .
Si allega CD ROM contenente esame e stampa su carta dell'iconografia selezionata
Il medico refertatore Nicola Maggialetti
Esami sangue del 8 maggio 2015:
Le indico i valori non il linea:
Emocromo i completo
WBC 4.3 (4.8 -10.8). Lipasi 65.0. (7.0 - 60.0)
Bilirubina totale 0.30 (0.10- 1.20). Bilirubina diretta 0.10 (0.04-0.30) bilirubina.indiretta 0.20 (0.06-0.90)
Fosfatasi alcalina 137 (30-100). Gamma G.T 14 (7-32) Transaminasi Got/Ast 14 (10-31)

Transaminasi Gpt/Alt 11 (9-36).
Non posso inviarLe tutto , come ad esempio il Cd Rom , spero che siano sufficienti quelli riportati.
Sono un po' preoccupata per il versamento nel recesso sottomesocolico, attendo con ansia le Sue note. La ringrazio vivamente per la Sua disponibilità e Le invio i miei più cari saluti.
Maria Gabriella
[#4] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Buongiorno, l'esito in effetti non e' molto chiaro. Credo siano necessarie precisazioni da parte del medico che ha eseguito l'esame o ulterirori accertamenti ,Prego.
[#5] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Grazie e a presto.
Maria Gabriella
[#6] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Egregio Dr.Favara,

domani 7 luglio faccio altri esami del sangue e il 4 agosto una tac con gadolinio, così come prescrittimi. Appena pronti li porrò alla sua attenzione. I dolori persistono e desidererei conoscere il Suo pensiero anche per eventuali altri esami più approfonditi. Sono preoccupata. P.f. mi aiuti.
Davvero grata per la sua disponibilità e gradisca i miei più cari saluti.
[#7] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Bene, mi faccia sapere come va, se desidera. Prego.
[#8] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Egregio Dottore,
come da mia precedente sono in attesa di eseguire una tac con gadolinio, prevista per il 4 corrente ma rinviata a settembre avendo il 30 luglio eseguito una Rx allo stomaco con m.c..
Lo spostamento mi è stato consigliato dal mio medico in quanto i due esami sono troppo vicini, mentre bisogna che passino alcuni giorni.
Le scrivo perchè quest'ultimo esame ha evidenziato con mio sommo stupore ma con piacere la scomparsa totale della mia vecchia ernia iatale, diagnosticatami in due precedenti analoghi esami
Nel 2004 e nel 2007 presso la Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo .
Sommariamente tutto nella norma, nessuna ernia iatale, nessun reflusso ecc, referto e lastre fatte leggere anche al mio medico chirurgo che ha confermato la nuova situazione.
Ora in attesa di riferirLe con la tac , Le chiedo è mai possibile che l'ernia sia sparita?
La ringrazio e Le porgo cari saluti.
[#9] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si, e' possibile. Prego.
[#10] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio vivamente.
Cari saluti
[#11] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Egregio Dr.Favara,
come da mia ultima Le riporto qui di seguito gli elementi diagnostici raccolti ultimamente attraverso i seguenti esami : a) esami sangue vari, urine,feci ecc.... b) Rx tubo digerente compreso esofago
c) Tac addome super. e Inter. (senza e con contrasto.
a) esame urine cioloire paglierino, aspetto opalescente , pH 6,5, glucosio assente, proteine 0, emoglobina assente,corpi che tonici assenti, bilirubina assente, Urobilinogeno 0,2 , nitriti assenti, leucociti 25 , peso specifico 1011 e sedimento alcuni leucociti diverse cellule basse vie e alcuni urlati amorfi.
Esame chimico feci PH 6,5 colore marrone scuro , odore sui generis, consistenza semi popacea, muco presenti, grassi neutri 3, acidi grassi 4, indice di soia 1.0, sangue occhi
Ulto assente.
T3 Free. Clia 4,23. T4 clia 15.17. TSH ultrasensibile clima. 1.906
VES prima ora 20 seconda ora 40. I.K. 20
ATG -Ab Antireoglobulina clia. 25,4. TPO - Antiperossidasi Cla <i 37,0
Proteina C Reattiva Turbimetria plus 3.2. Glicemia 99
Emocrimo Cimpleto Wb c. 4.2 Rbc 4.69 eccc. Tutti nella norma
Gamma -G.T. Szazs 13. Transaminasi Got/Ast 17
Transaminasi Got/Alt cinetico i IFCC 14. Fosfatasi alcalina 119. Lipasi 34.0. Creati emula 0.80
Alfa 1 Fetiproteina clia 6.60
CA 19-9. 0.01. CA 125. 1.00. CEA 2.7. Azotemia 34

b). Tubo digerente ..... Referto Esofago ben canalizzato esente da lesioni infiltrative parietali, da vegetazioni endoluminali con mucosa liscia e giunzione esofago-gastrica regolarmente sotto diaframmatica.
Stomaco ad un uno , regolare per contorni ,tono, peristalsi,rilievo mucoso è tempo di svuotamento.
Regolare il transito e la morfologia piloro-duodeno- digounale.
Non ernie yatali , nè reflussi gastro-esofagei in Trendelemburg anche con prolungato ponzamento.
Colon interamente canalizzato, diffusamente spastico. Cieco in sede, spostano le.
CONCLUSIONE: Colopatia spastica.

c) Tc Addome sul. E inf. Referto. Esame eseguito senza e con somministrazione eV di mac con tecnica spirale 64 strati.
Non significative ernie iatale.
Non alterazioni volumetriche ,morfologiche e strutturali del fegato.
Rene destro e sinistro in sede di dimensioni e contorni nei limiti della norma in assenza di alterazioni della normale impregnazione. Cisti al rene sin. La maggiore di 22 mm.
Regolare delineazione di pancreas e milza. Non tumefazioni linfonodali degne di nota in sede retroperitoneake.
Cavità perito beale libera da versamento.
Vescica distesa a pareti regolari indenne da lesioni endoluminali .
Si allega CD ROM contenente ...........

Caro Dottore Le ho copiato tutti i dati.

Tutto sembra a posto ma io i dolori ce li ho e sono davvero forti soprattutto al petto, l'addome è sempre gonfio, un qualcosa che sa di rigurgito continuo ad avvertirlo. L' ernia uatale è scomparsa!
Appena mangio qualcosa i dolori aumentano. Non so più cosa fare, sono passati quasi cinque mesi dal l'asportazione della cistifellea è tutto è peggiorato. Vado avanti con inezioni di spasmex, toradol ecc... Sono ormai presa dallo sconforto. Cosa mi consiglia di fare?

Spero di non averLa disturbata.Ho fiducia in Lei. Attendo un Suo riscontro , La ringrazio e Le porgo i miei più cari saluti


L
[#12] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
In effetti,tutto bene.
[#13] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Questo mi fa piacere . E i dolori che accuso?
Sono attribuibili al colon irritabile?Mi scusi quali altri esami consiglierebbe!
Grazie.
[#14] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Egregio Dottore, sono ormai trascorsi 6 mesi dal l'asportazione della colecisti e purtroppo continuo giornalmente ad accusare forti dolori alla regione addominale destra. Ho effettuato una visita medica in loco da un gastroenterologo che mi ha consigliato una gastrostoscopia (EGDS) con i seguenti risultati.
ESOFAGO ,presenza di piccola ernia iatale, reflusso gastrofageo, mucosa iperemia III distale.
STOMACO, pareti normo espansibili, mucosa iperemia, erosioni a colpo d'unghia (biopsie), fondo indenne,piloro pervio.
DUODENO bulbo e seconda porzione indenni

Conclusioni: esofagi te da reflusso, ernia iatale, gastrite erosiva da definire con l'istologia.

Terapia: Pantorc 40 mg. 1 CPS al di, Motilex 1 cp prima dei pasti principali.

Ora sono in attesa della consegna degli esami istologici che ritirerò nei giorni 2/3 ottobre p.v.
Nel frattempo, in virtù dei dolori addominali che ritengo attribuibili all'intervento relativoi all'asportazione della colecisti, ho ritenuto opportuno programmare per lunedì 28/9 una nuova ecografia dell'addome completo. Ho la sensazione che ci siano altri calcoli nei dotti.; le sto provando tutte, ho fatto tanti esami (RM Tac, radiografie ecc)
Sono rimasta incredula alla notizia di avere ancora l'ernia iatale anche se piccola quando- come Le ho riferito nelle mie precedenti- nel 2005 e nel 2007 si parlava di grossolana ernia iatale e stranamente recentemente scomparsa nella radiografia e tac di qualche mese fa.

Sono disorientata. Carissimo Dottore mi aiuti a capire qualcosa che possa rasserenarmi.
Le diagnosi sono diverse. Boh,,,,,,
Un grazie di cuore e tanti cari saluti.
[#15] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Credo sia necessario attendere l'esito degli ulteriori accertamenti in programma.Prego.
[#16] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
***ATTENZIONE*** Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa: valuta attentamente se la tua risposta puù ancora essere utile. Se ritieni opportuno inviare comunque la tua replica allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.

Egregio Dottore, sono ormai trascorsi sei mesi dal mio precedente consulto ma quasi nulla è cambiato. L'aggiorno sulle mie condizioni di salute.
I dolori persistono e in un recente ricovero presso il reparto di Gastroenterologia di Trani mi è stata diagnosticata dopo tante visite un'ernia ombelicale incarcerata senza che mi venisse effettuata una colonscopia ,attribuibile all'intervento della colecisti . Ho fatto tanti atri esami senza alcun risultato. È da un mese che ho effettuato un Prericovero per il relativo intervento all'Ospedale di Bisceglie. Nessuna chiamata ad oggi, mi è stato detto di fare prima esami diagnostici di routine per l'encondroma ( agosto 2013 operata al Rizzoli e a giugno 2916 controllo). Non capisco perché non mi fanno eseguire la colonscopia in modo da sgombrare pensieri cattivi, atteso che ho feci scure. Sono più volte che faccio presente la necessitàdi questo ulteriore esame.
Intanto ho sempre dolori all'addome e dopo un anno non ho risolto nulla .
Ernia diagnosticata con notevole ritardo e nessun referente medico che mi abbia suggerito la colonscopia.
Vorrei da Lei sapere la colonscopia è
eseguibile con la presenza di un'ernia ombelicale?
Egregio Dottore attendo con molta fiducia un Suo riscontro sul da farsi.
Con stima

[#17] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si, certo.