Utente 362XXX
Salve, volevo sottoporre il seguente quesito:

premettendo che ho una curvatura ventrale congenita del pene (non credo c'entri con quanto sto per chiedere, ma è per essere il più chiaro possibile) e una fimosi non serrata con frenulo breve, ho riscontrato il seguente fenomeno: quando ho un'erezione senza stimolazione manuale, il glande rimane coperto a causa della fimosi, ma dal punto di vista "estetico" è tutto ok, il glande è gonfio e le vene superficiali ingrossate normalmente. In questi casi riesco a scoprire il glande molto poco. Quando invece il pene è "barzotto" (non in erezione completa ma semplicemente tumescente) riesco a scoprire il glande e quando ottengo una erezione da questo punto facendo scorrere il prepuzio sul glande (senza scoprirlo del tutto) noto che subito sotto la corona del glande viene a formarsi una sorta di rigonfiamento, che percorre orizzontalmente il pene. Per intenderci: è come se avessi una "corona" sotto quella del glande. Il rigonfiamento è largo circa un cm e duro al tatto (quando in erezione). Non fa male a tastarlo anche energicamente e non pulsa, per cui non credo sia una vena. Potrebbe essere un accumulo di pelle (ho il prepuzio abbastanza abbondante) che si forma perché non riesco a retrarre completamente il prepuzio causa fimosi e frenulo breve? Quando l'erezione scompare e il glande è ancora in parte scoperto si nota ancora, però quando manualmente tiro su completamente il prepuzio non si nota più nulla (come al solito).

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Dovinola
24% attività
8% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Salve dovrebbe essere il cercine del prepuzio fimotico che le crea questa situazione. Non c'è particolare problema; potrebbe solo capitarle di andare in parafimosi ( cioè il prepuzio non torna più a coprire il glande) in caso di congestione. Le consiglio intervento di circoncisone anche parziale, se possibile.
Saluti