Utente 365XXX
Ho effettuato un intervento di plastica della mitrale (solo lembo posteriore) da circa 2 mesi.
L'intervento è riuscito ottimamente con assenza di rigurgito documentata all'eco e con buona FE (63%): la pressione è stabile a 110/70 con battito intorno ai 70 (assumo il coumadin per 3 mesi per l'inserimento dell'anello + corlentor mattina e sera)
Il primo holter 24 ore post-intervento effettuato qualche giorno fa ha evidenziato:
-1400 extrasistole ventricolari polimorfe, non precoci, con 6 coppie di BEV
-1500 extrasistole sopraventricolari, anche in brevi run di fibrillazione atriale, spesso condotte ai ventricoli in maniera aberrante.
Prima dell'intervento avevo delle extrasistole ma mai con segni di FA (ho effettuato un intervento abbastanza precoce, con documentata insufficienza severa, ma senza grossi sintomi e con le dimensioni del cuore ancora normali)
I segni di FA sono normali dopo l'intervento?
Dovrebbero scomparire nel giro di qualche mese o si può trattare di una nuova condizione cardiaca dopo l'intervento?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La f.a. Parossistica è di frequente riscontro dopo,interventi del suo tipo. Dato che sono stati evidenziati tali episodi converrebbe che lei sostituisse la ivabradina con un antiaritmico come flecsinide o propafenine.
Sarei molto cauto nel suo caso a interrompere l anticoagulante orale , proprio,per questi episodi di f.a. Parossistica
Arrivederci