Utente 377XXX
salve, sono una ragazza di 24 anni, studentessa universitaria. dall'inizio dell'università, ovvero 5 anni fa, soffro di un disturbo d'ansia, meglio noto come disturbo ossessivo compulsivo. da quattro anni seguo una terapia gestaltica e sono in cura da uno psichiatra. dopo due anni di miglioramento, quasi guarigione, mi ritrovo da qualche mese a soffrire dei medesimi disturbi. il disturbo ossessivo è caratterizzato da idee fisse, che per loro natura aprono domande su domande, e le cui risposte non essendo, per la contingenza della vita umana, sicure al cento per cento, sfociano in ossessioni. Parte della terapia che faccio consiste in una energizzazione della parte adulta, ovvero quella che valuta gli elementi di realtà delle paure che sono molto ingigantite ed irrazionali, ovvero che non hanno a che fare con la realtà. la mia psicoterapeuta mi ha chiesto di consultarmi con un medico per vedere che quanto penso non è reale, ovvero non accade. per questo scrivo qui. Sinceramente non ho il coraggio di sostenere una conversazione face to face con il mio medico di famiglia. spero possiate aiutarmi. la mia ultima ossessione riguarda gli svenimenti. SENZA nessuna causa reale, presente nel qui ed ora ho incessantemente paura di svenire. le mie domande circa lo svenimento sono queste:
1- si deve svenire per forza o può anche non accadere?
2- quali sono le cause che conducono allo svenimento e quale può essere la prevenzione?
3- la caduta a terra che comporta lo svenimento può causare una morte immediata o ci si può salvare?
4- lo svenimento è sempre accompagnato da segni premonitori o no?
5- si ritorna presto autosufficienti dopo essere svenuti?
grazie per l'attenzione.
saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

Le consiglio di postare il consulto nella sezione "Psichiatria" sempre in questo sito.
Per quanto riguarda le domande che pone, queste indicano chiaramente uno stato ansioso e idee ossessive che devono essere curate adeguatamente anche con terapia farmacologica.
La loro risposta non risolve certamente il problema, anzi potrebbe accentuarlo, in quanto possono subentrare altri dubbi, altre paure, altre domande.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
grazie per la risposta. Ha ragione. il mio intento era solo quello di capire quanto di vero c'era nelle mie paure e credo molto poco. però la ringrazio per il tempo dedicatomi e per questo servizio. Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Curi il problema psichico, mi raccomando. Le sue sono solo paure immotivate.

Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
grazie. è così dura. speriamo bene. saluti!