Utente 243XXX
Buonasera,
lo scorso settembre, in seguito ad un incidente stradale, ho riportato una frattura scomposta del quinto metatarso. Sono stata in ospedale una settimana, avendo anche delle altre lesioni, e inizialmente mi avevano detto che sarei stata operata al piede di lì a poco. In un secondo momento, però, son stata visitata dal primario del reparto, che ha deciso di trattare la frattura con un tutore da portare per 25-30 giorni. A distanza di un mese ho fatto una radiografia e l' esito è stato il seguente: "Frattura spiroide del 5° metatarso, al passaggio tra 3° medio e 3° distale, con diastasi dei monconi". Da una radiografia più recente risulta che la frattura si è saldata male, tuttavia non ho fastidi di alcun tipo. Ogni tanto noto solo che la parte è un po' livida, ma non ho mai dolore quando cammino. Volevo chiedervi se una frattura al piede saldata male può comportare alla lunga qualche problema, magari quando riprenderò a muovermi di più e a fare sport, che ho interrotto dopo l' incidente a causa di un intervento al ginocchio. L' ortopedico al quale ho fatto vedere l' ultima radiografia si è limitato a dirmi che la frattura non si è messa a posto bene, ma non mi ha dato indicazioni di alcun tipo.

Cordiali Saluti
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Purtroppo "frattura saldata male" non fornisce nessuna indicazione sull'effettivo risultato. Una qualsiasi frattura di un qualsiasi osso o consolida perfettamente con completo ripristino dell'anatomia, o consolida male, e ciò con una miriade di possibilità, che vanno da "irrilevante" a "gravissima". Solo chi ha visto le rx vecchie e nuove può esprimere un parere, e nel Suo caso l'ortopedico a cui fa riferimento. Parli con lui e gli ponga tutte le domande che vuole. A distanza è impossibile risponderle in modo specifico.
Cordiali saluti