Utente 378XXX
Salve ultimamente soffro spesso di extrasistolia che mi provoca nausea e senso svenimento (soprattutto piu extra ravvicinate). Con la febbre a piu di 38 dopo essermi svegliata di notte ho avuto uno svenimento e ho ripreso piena coscienza dopo poco. Ho effettuato vari ecg, ecg sotto sforzo e ecocardiogramma tutti normali. Lo svenimento a cosa puo essere dovuto? e in particolare che relazione fra sindrome brugada e svenimento.con febbre? potrei soffrirne e per ora rimane latente su ecg? grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lo svenimento può essere dovuto a una riduzione brusca dei valori pressori tipica della sindrome vaso-vagale (che è benigna)....ma al di là di questo e notando che lei riformula ripetutamente la medesima domanda sulla Sindrome di Brugada, mi vedo costretto a ripeterle anch' io che le sue paure non hanno nulla di razionale ed esprimono uno stato d'ansia che può essere trattato solo ed esclusivamente da figure specialistiche del campo, come uno psicologo o uno psichiatra.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 378XXX

Iscritto dal 2015
concordo pienamente del fatto di essere ipocondriaca e devo intraprendere un percorso psicologico...ma ho letto una pubblicazione "l'approccio integrato ai disturbi mentali" in cui si racconta la storia di un paziente che per vent'anni è stato curato per i suoi attacchi di panico e ora si ritrova con un defibrillatore proprio perche i suoi sintomi scambiati per ansia erano le prime manifestazioni della brugada..quindi vorrei togliermi ogni dubbio che mi possa accadere la stessa cosa...insomma le prime vertigini (le quali ho letto possono esssre sintomi della brugada) e il senso di vuoto allo stomaco e svenimento lle ho da ben prima di soffrire d'ansia, cosi come la sensazione che il respiro mi si bloccasse in gola e le tachicardie e respiro che si ferma che mi svegliano di notte...inoltre le extrasistoli non sempre corrispondono ai giorni in cui sono più agitata...anzi...potrebbe cortesemente chiarirmi queste domande? mi farebbe un gran favore i quanto vorrei escludre ogni minima possibilita di avere qualcosa di organico (ricordo che i controlli cardiologici di routine: ecg, ecg sotto sforzo, ecocardiogramma e analisi erano a posto) grazie ancora confido nella sua professionalità