Utente 348XXX
Buonasera,vorrei chiedere un consulto in merito ad una situazione:generalmente difficilmente avverto extrasistolia nel corso della giornata,mi capita che scendendo qualche volta di sera e andando a dormire piu tardi appena mi metto a letto avverta qualche extrasistole,mi accorgo che la sera quando vado a dormire ho una frequenza cardiaca piu bassa rispetto al giorno,ho sui 65 bm e nel momento in cui avverto l'extrasistole avverto una pausa piu lunga fra un battito ed un altro e mi crea fastidi rispetto ad un extrasistole che magari giunge a 85 bm dove la pausa compensatoria e piu breve,il fattori scatenanti di equalche extrasistole nel mio caso sono due :battito cardiaco piu lento e posizione supina.
esami eseguiti ecocardio ed ecg basale qualche mese fa e test da sforzo sul tappeto un anno fa
cosa ne pensa della mia situazione ?come mai giungono in quelle occasioni?grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
lei ha già postato in passato la medesima domanda e le è già stata fornita una risposta adeguata, che tralaltro condivido personalmente...lei non ha problemi oggettivi e la sua extrasistolia è insignificante...è l'ansia che la contraddistingue che rende poco tollerabili anche rarissime extrasistoli benigne...Credo che un consulto con uno psicologo può esserle di grande aiuto.
Cordialità