Utente 373XXX
Salve, vorrei porvi una domanda diciamo un pò "tecnica", più che altro per mia curiosità, ma visto che mi sono sottoposto a questi 2 esami negli ultimi mesi (ecocardiogramma ed elettrocardiogramma), mi piacerebbe saperlo...

La mia domanda è questa: So che da questi esami, anche dall'ecocardiogramma , non è possibilie visualizzare direttamente lo stato delle nostre coronarie, e che l'unico esame che permette di visualizzare veramente le coronarie è la angiografia.

Ma nonostante ciò, se si avessero dei problemi coronarici, dall'ECG e dall'ECO risulterebbero comunque?
Mi spiego meglio, i miei esami di ECG e ECO sono risultati tutti nella norma, questo significa che quindi, molto probabilmente, non ho problemi nemmeno alle coronarie (problemi anche congeniti), perchè se li avessi si sarebbero visualizzate perlomeno alcune anomalie sospette in questi esami? Oppure questi esami non sono in grado di fornire NESSUNA indicazione sullo stato delle coronarie?

Spero di essermi spiegato bene :)
Grazie per il vostro prezioso lavoro, saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L'assenza di anomalie riscontrabili con l'ECG e l'ECO non esclude la presenza di problemi coronarici...Così come la loro presenza non è indice matematico di altrerazioni coronariche...
Il test da sforzo potebbe fornire dati più attendibili per escludere coronaropatie....ma per quale motivo lei, a 25 anni, dovrebbe presentare una coronaropatia non è chiaro .....
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
Premetto che sono un soggetto ansioso, ma....per quale motivo non dovrei avere una coronaropatia per certo? O qualsiasi altro difetto o disturbo cardiaco?

L'età c'entra fino ad un certo punto, 2 giorni fa è morta in un paesino vicino al mio una ragazza di 23 anni per infarto, così all'improvviso. E ci sono stati molti altri casi di infarti nei giovani, sia nelle mie zone, sia letti su giornali o internet.

Quello che mi chiedo è, essendo penso molto improbabile l'aterosclerosi in un giovane, allora se un giovane muore d'infarto significa che probabilmente aveva difetti o malformazioni cardiache, o sbaglio?

Quindi io, avendo fatto visita cardiologica, elettrocardiogramma e soprattutto ecocardiogramma, ed essendo risultato tutto nelle norma, non ho quindi nessun difetto o malformazione al cuore, posso per ora stare tranquillo? O un infarto in un giovane può avvenire anche se si ha un cuore sano? E se la risposta è sì, quali sono allora le altre cause che lo scatenano, e gli esami per sapere se possono esistere queste cause?

Spero di essere stato chiaro nel formulare la mia domanda riguardo questa mia preoucupazione...

Grazie come sempre per il vostro lavoro!
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
emerge in maniera chiara che il suo reale problema è l'ansia....
Certo che non bastano le indagini eseguite per escludere una coronaropatia congenita e l'unica possibilità per questo è una coronarografia....che non può ovviamente essere prescritta a tappeto in tutti coloro che semplicemente per paura di avere il problema la richiedono.....a questo punto mi viene da chiederle per quale motivo non ha paura di avere un tumore senza saperlo o di rischiare di morire per la rottura di un aneurisma cerebrale o per tanti altri motivi differenti da quello cardiaco ???? Le indicazioni a eseguire una indagine dipendono dalle probabilità che il problema sia presente e nel suo caso questa è estremamente bassa....poi nella vita la certezza matematica non esiste per nulla e tutti purtroppo abbiamo la necessità di essere fatalisti....
[#4] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
Grazie, ma escludendo per un attimo le coronarie...
Avendo eseguito anche l'ecocardiogramma, posso stare tranquillo del fatto che io sia in possesso di un cuore normale, senza difetti o malformazioni congenite?
Oppure alcune aritmie potenzialmente pericolose possono svilupparsi anche in cuori senza malformazioni?

Detto semplicemente, ad un giovane può avvenire un arresto cardiaco anche in un cuore che è stato appurato sia senza malformazioni, e stessa cosa dicasi per le coronarie e tutto il resto, oppure può avvenire anche senza che il cuore abbia difetti o malformazioni? E in questo caso, quali sarebbero le cause allora? Perchè se il cuore non ha malformazioni, le coronarie sono a posto, l'aterosclerosi non è presente, però una causa dovrà pur esserci no?

Grazie di nuovo per la sua cortesia.
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Egregio signore
lei pone sempre le stesse domande sia in questa che in precedenti richieste di consulto....noi cardiologi non possiamo far nulla per lei e non ascoltare i consigli che le diamo a distanza e gratuitamente nel tentativo di farle comprendere come bisogna porsi nei riguardi dei dubbi che possono assalirci è solo una perdita di tempo per lei e per noi e le assicuro che noi tempo da perdere non ne abbiamo....
pertanto ritengo la mia consulenza chiusa
[#6] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
Ho semplicemente chiesto quali sono le cause che possono scatenare un infarto in un soggetto senza aterosclerosi e senza difetti e malformazioni alle coronarie e al cuore. Non mi sembra di aver chiesto chissà che cosa, e non mi sembra che lei dovesse perdere ore e ore per rispondere a questa mia semplice domanda, cosa che poteva magari anche aiutarmi a pormi nei riguardi dei miei dubbi.

E' lei che ha deciso di operare su questo sito, non l'ho certo obbligata io, (va comunque ringraziata visto che lo fa volontariamente) e visto oltretutto che ho posto la mia domanda in maniera più che educata e corretta, non riesco proprio a comprendere perchè non voglia darmi una risposta a questo quesito che per lei penso sia piuttosto semplice.

Detto questo, cercherò la risposta alla mia domanda in qualche altro modo, saluti e ritiro i precedenti complimenti per la sua cortesia.


[#7] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
Se una persona è ansiosa, non ha il diritto di potersi informare e conoscere i funzionamenti che possono portare a certe malattie? Mah...