Utente 380XXX
Buongiorno. Sono un ragazzo di 23 anni, da circa 5-6 mesi con una forte astenia e impossibilità a fare sforzi anche minimi, con extrasistole anche quando cammino in salita per esempio, e ultimamente si è aggiunta una sensazione di vuoto a livello dello sterno, come un peso che secondo il mio medico di base è collegabile allo stomaco.
Ho fatto numerose visite e esami del sangue.
Le visite che ho effettuato sono:

-visita pneumologica con spirometria per dispnea: tutto nella norma, si consiglia test con broncodilatatore che poi su consiglio del medico di base non ho effettuato.

- 2 visite cardiologiche con ecg a riposo, ecocolordoppler e ecg holter 24 ore : tutto sostanzialmente normale, nell'holter si evidenziano solamente 6 extrasistole , e riporta la dicitura di 140 battiti massimi sotto sforzo quando però io in quel giorno non feci nessuna attività fisica. Quindi probabilmente , ho pensato, avevo una tachicardia che mi prende spesso anche quando cammino.

-analisi del sangue ripetute 3 volte: prima volta (Gennaio 2015) valori GPT alti a 100 (limite 45), preciso che non bevo alcolici ne utilizzo farmaci tranne sporadicamente lexotan. Analisi ripetute la seconda volta a distanza di 2 mesi, GPT scese a 65 e bilirubina Totale e diretta alte (ma le avevo anche anni fa). Ultime analisi effettuate nel giorno 8 Maggio, GPT risalite a 82, monociti a 11,5 con limite massimo a 10. Preciso che ho avuto la mononucleosi quando ero più piccolo.

-Ecografia addominale per GPT alte, tutto nella norma, si evidenziano solo alcuni angiomi.

-Visita neurologica negativa, viene ricollegato tutto ad uno stato ansioso con attacchi di panico. Effettivamente presento un disturbo d'ansia generalizzato con agorafobia che mi impossibilità a restare nei locali affollati, ma questo lo ho da prima dell'astenia che presento ora. Tuttavia il neurologo non si spiega il perché dei rialzi delle GPT e Bilirubina.

-Ecocolordoppler TSA poiché qualche volta ho vertigini. Tutto nella norma.

Alla luce di tutti questi esami non sono riuscito a capire cosa potrei avere, e se il cuore potrebbe esserne coinvolto. Dovevo fare un Ecg sotto sforzo ma non sono riuscito nemmeno a pedalare 2 minuti per la forte stanchezza che presentavo.

Inoltre circa 3 giorni fa, portando la spesa a casa (circa 7-8 kg) sulle scale, sono arrivato in cima sentendomi male. Con senso di svenimento e vertigini, che poi fortunatamente è scemato ma è come se da 3 giorni mi senta ancora più stanco di prima. E' possibile che uno sforzo considerevole ma breve in un cuore allenato lasci degli strascichi ?

Come potrei procedere secondo Voi per capire le cause del mio malessere. Le GPT alte possono essere le cause dell'astenia?
Intanto il medico mi ha prenotato una visita epatologica che però potrò fare solamente a fine mese.

Spero possiate aiutarmi. Cordiali saluti



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente
mi limito a risponderle da cardiologo e quindi per quanto di competenza....visti i risultati della stratificazione cardiologica e delle indagini specifiche eseguite va esclusa una causa cardiaca alla base del suo problema. Questo non significa che non ha nulla, ma semplicemente che il cuore non ne è responsabile.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottor Rillo.
Volevo chiederle se una sensazione di pressione/pesantezza interna nel centro-sinistra del petto può essere il cuore oppure qualcos'altro. Ce l'ho ormai da 4-5 giorni.

Inoltre è possibile che la mia stanchezza sia data da un iperproduzione di cortisolo e adrenalina dati dall'ansia?

Cordialità
[#3] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno sono andato dal medico di base per una visita.. per questa astenia mi ha consigliato riposo per 2 settimane.. volevo chiedere, visto che talvolta mi sento male anche nei rapporti sessuali (al raggiungimento del coito) se devo astenermi anche da quelli non avendo fatto una visita sotto sforzo, e se le cosidette polluzioni notturne equivalgono al coito normale. In tal caso ce bisogno di qualche farmaco?

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
per me lei è solo affetto da ansia patologica e per questo le consiglio di rivolgersi almeno a uno psicologo....potrei sbagliarmi, non conoscendola bene e decifrando tutto a distanza, ma quel che posso ribadirle è che personalmente escludo cause cardiache alla base dei suoi disturbi e quindi è inutile formulare in quest'area altre domande perchè noi cardiologi non possiamo esserle di alcun aiuto.
Saluti
[#5] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno dottor Rillo. Sono già seguito da uno psicologo da ormai quasi due mesi comunque la ringrazio per il consiglio. Volevo quindi chiederle se la sensazione di pienezza gastrica persistente da circa 10 giorni (ieri ho anche avuto extrasistole per tutta la serata ) può escludere un problema gastrico. La paura è che ricollego l'insorgenza di questa sensazione a uno sforzo che ho compiuto e in cui mi sono sentito mancare (salire 3 rampe di scale con la spesa). poi cercherò di non disturbare più. Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Pone a me che sono un cardiologo una domanda di pertinenza gastroenterologica...mi spiace ma non posso risponderle
[#7] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Mi sono sbagliato scusi.. intedevo dire se la mia sintomatologia può escludere un problema cardiologico (senso di pienezza gastrica, eruttazioni di aria molto frequente ed affaticamento anche nei piccoli sforzi). Le chiedo ciò per valutare la necessità di fsre un nuovo ecg.
Distinti saluti
[#8] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lo escluderei...mentre confermo l'utilità anche di una valutazione gastroenterologica....
saluti
[#9] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno dottor Rillo ieri ho effettuato ecografia addome superiore e visita gastroenterologica che non hanno evidenziato nulla di sospetto (solo milza lievemente ingrandita a 13 cm). Il medico mi ha detto che non è necessario indagare oltre. Tuttavia il mio stato di malessere continua. La forte stanchezza e il senso di malessere ai minimi sforzi è sempre presente cosi come strane sensazioni e dolori al torace. Volevo chiederle se è possibile chiedere un ricovero in ospedale per approfondimenti e quale procedura dovrei fare..
distinti saluti