Utente 381XXX
Salve soffro di disfunzione erettile (a parere del mio andrologo psicogena) ho effettuato tutte le indagini del caso. Ecodoppler penieno in cui ho avuto scarsa erezione ma il rigiscan plus ha dato esiti nella norma e sono in cura con cialis e sedute psicologiche
Da premettere che in questi ultimi giorni con la mia partner presento problemi di erezione: la raggiungo con stimolazione manuale ma poi la perdo dopo qualche spinta o al cambio posizione nonostante assumo cialis e questo mi fa stare male. Poche ore fa l ho penetrata da dietro (io seduto e lei sopra) e ho sentito come un crack (ho un pene curvo congenito verso il basso, curva netta ma giudicata nella norma dal mio andrologo).
Il fastidio dopo il crack l ho sentito ma non è un vero e proprio dolore inoltre il pene non ha né ematomi ne gonfiori. Giardandolo è nella norma. Le domande sono:

È possibile che si sia fratturato il pene o tale problema presuppone un ematoma o gonfiore? Attualmente non ho dolore ma ho difficoltà erettive (che ho gia da un paio di giorni).

Cosa mi consigliate per risolvere questo problema di erezione che mi tormenta? Prendo cialis 5mg one day +un altra compressa da 5mg al bisogno ma ho difficoltà. Il problema è che con la partner ci vediamo abbastanza spesso altrimenti optavo per una dose alta al bisogno.

Grazie aiutatemi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,eviti iniziative personali ed allontani l'idea di una ipotetica frattura del pene o di qualsiasi danno significativo a carico dei corpi cavernosi.Piuttosto,approfitti per fare il punto con lo specialista reale.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la tempestiva risposta. Purtroppo la disfunziome erettile è un tunnel bruttissimo. Lunedi sarò dal mio andrologo per discutere un po sullo schema terapeutico piu idoneo. Il problema è che ho provato 10mg a giorni alterni con buoni risultati solo nel giorno in cui assumevo la compressa ed ero costretto nei casi in cui dovevo avere rapporto il giorno di non assunzione ad assumerne una da 5 o da 10mg. Ma purtroppo tale prassi seppur funzionante non puo essere giornaliera e quindi potrebbe capitare un giorno in cui non ho assunto e faccio cilecca. Ho provato cialis one day 5mg con scarsi risultati (perdita dell erezione senza stimolazione manuale) allora il mio andrologo mi disse di prenderne un rinforzo da 5mg al bisogno ma con risultati altalenanti. Non so più cosa fare. Non pensavo che un ansia da prestazione potesse causare tutto ciò. Piu che una richiesta la mia è una preghiera se lei nella sua esperienza ha dato con ottimi risultati a un suo paziente una terapia che lo copriva 24h perche purtroppo la mia ragazza ed io siamo vicini di casa e abbiamo incontri non programmati. Io per ora leggendo in altri consulti sto provando a prendere 5mg al giorno e un rinforzo da 10mg al bisogno (sempre cialis). Capisco che tutto ciò fa male anche alla mia tasca in un periodo poco brillante come questo attuale ma la mia serenità mentale va oltre i soldi. Inoltre continuo le sedute dalla psicologa.