Utente 334XXX
Buongiorno, scrivo per poter capire se ho un problema risolvibile, o se mi devo rassegnare a non suonare più la chitarra.
Circa una decina di anni fa, mi era nata questa passione, e, dopo circa un anno di pratica, di punto in bianco, dopo alcuni minuti di esercizio, iniziavo a sentire delle stilettate al tendine flessore del polso, dei due più visibili, quello più verso il pollice, della mano destra. Proseguendo, la frequenza delle stilettate aumentava, ed il senso di fastidio anche, seppur il dolore risultava sopportabile.
Da li, ho smesso di suonare, ed il fastidio, è completamente passato nel giro di 20 giorni. Da quella volta, tuttora, se ogni tanto riprendo in mano la chitarra, dopo un oretta, si ripresenta la stilettata.. Nel tempo, ho capito d'aver usato una posizione scorretta nella plettrata, ossia suonavo con il polso flesso, e non con il polso perfettamente dritto.
Sono tentato di rifare un tentativo, cercando di rieducarmi ad una posizione più corretta, ma considerando che la stilettata è sempre in agguato, ho il dubbio di aver ormai creato un danno permanente. Cosa mi consigliate?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

la prima cosa da fare è assumere una postura corretta.

Qualora il dolore dovesse ripresentarsi, può ricorrere a numerose terapie.

Non credo sia necessario abbandonare la chitarra.

Buona serata.