Utente 381XXX
Buongiorno, da un paio di mesi ormai avverto sintomi fastidiosi. Durante la notte a volte battito accelerato, a volte battito che mi pare rallentato, a volte battito normale ma forte. Avverto talvolta anche pulsazioni in diverse parti del torace. Con una certa frequenza (ma non ogni notte, perche' si alternano notti buone a notti di malessere) questi fastidi mi provocano risveglio brusco in preda a sudorazione fredda. Durante il giorno sono meno percepibili, ma ho frequentemente avuto fugaci vertigini. Mi sono rivolto a un cardiologo (vivo temporanemente all'estero,quindi cardiologo estero) e gli esami del sangue, l'ecografia e l'elettrocardiogramma hanno dato risultati al limite della norma. Mi sono sottoposto all'holter e sono risultati 23 batitti anticipati, 13 tachicardie (max 135/min) e 6 bradicardie (min. 40/min).
Finora mi e' sempre stato detto che dal punto di vista cardiaco sono fondamentalmente sano e non ho nulla di grave, ma io (che sano e privo di tendenze ipocondriache lo son finora sempre stato) non mi sento bene, per cui vorrei fare il possibile per superare questi disturbi. Mi domando, puo' trattarsi di semplice stress e va data la priorita' al relax?O forse dovrei fare ulteriori analisi, anche in un ambito diverso da quello cardiologico? Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
la valutazione cardiologica che ha fatto ha permesso di stabilire che le sue sono banali aritmie che possono tralaltro essere favorite dallo stress....Si tranquillizzi.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottore,allora provo semplicemente ad ignorare i sintomi quando appaiono e vivere normalmente. All'inizio mi era impossibile,ma ora sto familiarizzando con questa tachicardia che a quanto tutti mi dicono non e' pericolosa...Cordialita'
[#3] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Un aggiornamento: negli ultimi 15 giorni durante il giorno sempre un po' stanco ma mi son sentito meglio rispetto a un mese fa,invece di notte continuo a svegliarmi piuttosto regolarmente ogni 1.5- 2 ore circa per via di battito accelerato, palpitazioni o sensazioni simili a tuffi al cuore. Rispetto a prima non mi spavento piu' di tanto (tutti mi hanno rassicurato su come non abbia nulla di preoccupante) e faccio come se fosse cosa normale. Non mi rivolgo piu' a medici ne' prendo farmaci. Pero' non so, devo rassegnarmi a questa situazione vita natural durante o c'e' qualcosa che ancora potrei fare?
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Tranquillizzarsi e basta.....
saluti
[#5] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Grazie del parere. Del resto, come scritto sopra, di giorno sto riuscendo a disciplinarmi alla tranquillita' e a ignorare i fastidi; di notte, per quanto sia tranquillo, sono sveglato da cardiopalmo e simili se va bene dopo 2 ore, se va male subito dopo essermi addormentato. Da mesi.
[#6] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno, volevo aggiornare sulla situazione e se volesse sarei molto grato di avere un ulteriore parere. L'ultimo mese se non altro mi sono un po' abituato ai fastidi e ho ripreso a dormire abbastanza bene, grande sollievo. Dieci giorni fa ho fatto un ekg di controllo come prescrittomi, che come i precedenti degli ultimi 5 mesi ha evidenziato disturbo di ri-polarizzazione,blocco parziale lato destro e onda J alta in V1-V3. Mi han detto di non preoccuparmi di questo,magari tra un po' fare delle prove da sforzo. Al momento di sintomi avverto un certo peso non doloroso alla schiena, che non si acuisce premendo, pulsazioni varie e passeggere sensazioni di malessere, non so come definirle piu che dei capogiri delle oscillazioni interne che mi fan sentire instabile, forse e' il mio modo di sentire gli attacchi di tachicardia. ll medico curante che ho a Varsavia da qualche tempo insiste perche' prenda dei betabloccanti (concor), per ora non ho voluto, limitandomi a provare a star tranquillo. Faccio bene?
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Fa bene...la mia opinione sul suo caso l'ho già espressa.
Saluti
[#8] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Mille grazie della conferma!
[#9] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno,avrei se possibile un'ultima domanda. Ieri ho eseguito le prove da sforzo, ultimo esame che mi era stato consigliato di fare. Prima,durante e dopo la prova sono stato bene, il cardiologo ha detto che il cuore e' sano,posso giocare a calcetto ecc. Unica cosa, mi ha rilevato un blocco bifascicolare (LAH + IRBBB) e vista anche la lingua straniera era difficile per me capire di che si tratta. Ecco vorrei chiedere se questa novita' del blocco bifascicolare rappresenta qualcosa da tener sotto controllo o non e' nulla di preoccupante e posso definitivamente stare tranquillo e basta controlli,almeno per un pezzetto...
[#10] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non è nulla di preoccupante
[#11] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Molte grazie di questa e delle altre rassicuranti risposte datemi in questo periodo un po' ansioso. Cordiali saluti