Utente 381XXX
SOFFRO DA PIU' DI 30 ANNI DI QUESTA MALATTIA, TRATTATA CON FARMACI B-BLOCCANTI,(lopresor,ritmonorm),VORREI GENTILMENTE SAPERE: 1) ACCUSO SENSO DI STANCHEZZA E PALPITAZIONI, SPESSO
ARITMIA FINO A 120. QUALI RISCHI CORRO?
POSSO RICHIEDERE UNA PENSIONE DI INVALIDITA' VISTO CHE NON
RIESCO A FARE PIU' DI TANTO?
RINGRAZIO ANTICIPATAMEBNTE E PORGO CORDIALI SALUTI

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
nel 2015 la sindrome in questione va adeguatamente stratificata e se necessario trattata senza farmaci, ma in maniera risolutoria con un'ablazione transcatetere (intervento per endoscopia, attraverso i vasi venosi o arteriosi, che in mani esperte è pressocchè privo di rischi e consente in un'alta percentuale dei casi di guarire). E' per questo che ritengo non abbia diritto ad alcuna invalidità.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
VORREI GENTILMENTE RINGRAZIARE IL DOTT. MARIANO RILLO PER LA
SUA CORTESE E SOLLECITA RISPOSTA, G R A Z I E !!