Utente 358XXX
Buonasera Dottore ,
A dicembre 2013 ho avuto un infarto per occlusione di una coronaria , durante la coronarografia successiva mi è stata riaperta la vena ed inserito uno stent .
Avrei qualche domanda che mi angoscia non poco , sono passati 18 mesi circa ed ho finito la cura con il medicinale Brilique , mi sono rimasti congescor e cardio aspirina + la protezione per lo stomaco , avvolte non so se per impressione o meno mi sembra di sentire una leggera fitta al petto , possibile ?
L'evento accorcerà la mia vita ?
Lo stent medicato ha una scadenza ,bisognerà sostituirlo , dopo quanto tempo passa il pericolo che si possa richiudere ?

Grazie Dottore

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il rischio che uno stent si possa richiudere è costantemente presente nel tempo...lei ha avuto una SCA in età ancora giovane e questo sicuramente richiede una sostanziale modifica dello stile di vita (se lei ha dei fattori di rischio cardiovascolari modificabili) e un'attenta valutazione cardiologica con visite ed esami strumentali seriati..per questo ha bisogno di un cardiologo di fiducia.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 358XXX

Iscritto dal 2014
Grazie Dottore per la risposta ,

Riguardo i fattori di rischio , non fumo più da oltre dieci anni , svolgo abbastanza spesso attività sportive , devo però controllarmi con l'alimentazione e sono costretto a tenere sotto controllo con i farmaci colesterolo e trigliceridi , tendo subito ad andare in sovrappeso se mangio qualcosa in più o bevo un bicchiere di vino in più .
Faccio però un lavoro molto stressante ( ma credo che ai tempi d'oggi tutti i lavori siano stressanti ) sono Direttore di macchina marina mercantile .

Quello che mi chiedo è , se lo stent si richiude avrò un infarto ?
Se cosi allora come soluzione non è delle migliori , c'era un altra soluzione migliore ?

Riguardo l'essere seguito da un Cardiologo , per ora faccio riferimento all'ospedale di Sorrento dove a turno lavorano i Cardiologi della zona e di tanto in tanto mi visita il primario .

Cordiali Saluti