Utente 328XXX
Buongiorno dottori,

siamo una coppia di 29 anni e abbiamo alle spalle 2 icsi fallite. Il problema principale è la mia azoospermia ostruttiva, che però tramite icsi con microiniezione degli spermatozoi dovremmo riuscire ad aggirare. Dopo la prima ICSI, abbastanza inconcludente abbiamo cambiato centro che ci ha fatto eseguire tutti gli esami per poter capire la nostra situazione (fibrosi, cariotipo, esami tiroidei, isteroscopia etc etc..)

L'unico esame dal lato femminile che è risultato anomalo sono quelli della tiroide che vi riporto:
ANTICORPI ANTICARDIOLIPINA
IgG 7,6 UGpl/ml < 10,0 Negativo - da 10 a 12 Indeterminato - > 12 Positivo
TSH (ormone tireotropo) 1,38 uIU/ml 0,35-4,94
Chemiobioluminescenza
FT3 (frazione libera di T3 ) 3,43 pmol/l 1,71-4,40
Chemiobioluminescenza
FT4 (frazione libera di T4) 1,01 pmol/l 0,80-1,80
Chemiobioluminescenza
Anticorpi anti tireoglobulina 26,4 UI/ml fino a 10,0
Chemiobioluminescenza
Anticorpi anti microsomiali 80,0 UI/ml fino a 20,0
ANTICORPI ANTI PEROSSIDASI TIROIDEA 59,5 UI/ml fino a 10,0
Anticorpi Anti-Gliadina (IgG-IgA)
IgG 6,9 UA < 10
IgA 3,5 UA < 5,5

(per questo esame della tiroide non sono state eseguite cure)

É stato effettuato anche un tampone vaginale dove il risultato era ureaplasma, che è stato curato con Cleocin crema per 10 giorni e zitromax 2 compresse al giorno per 3 giorni. La terapia di zitromax è stata fatta seguire ad entrambi.

In questo centro la situazione è cambiata in quanto sono stati prodotti più ovociti e sono stati trasferiti un embrione in compattazione e una morula; purtroppo dopo 14 giorni l'esame delle beta hcg è risultato negativo.

So che magari la domanda potrà sembrare alquanto vaga, ma ci ritroviamo qua per chiedere un consulto su il perchè questi "buoni" embrioni non si siano insediati nell'utero materno. Ad ottobre effettueremo un nuovo ciclo ICSI, però vorremmo arrivare "pronti". Lavorare su quello che possiamo per migliorare la nostra situazione.

- Pensate che gli esami tiroidei possano aver influito sul non attecchimento?
- Dal lato maschile si possono effettuare altri esami? Infezioni o altro???
- Ulteriori esami lato femminile?
- Pensate sia il caso di rivolgersi ad un endocrinologo esperto in PMA per il problema alla tiroide?

grazie

Saluti
[#1] dopo  
Dr. Franco Lisi
32% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Salve il problema della tiroide non mi sembra così drammatico. purtroppo nella ICSI i risultati si ottengono in maniera percentuale, e quasi mai si riesce a trovare una ragione. Quello che é certo é che una ragazza di 29 anni moooolto raramente arriva al 3° tebntativo di icsi, quasi sempre rimane in gravidanza prima
saluti
Franco Lisi
[#2] dopo  
Utente 328XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille dottore per la sua risposta; dalle sue parole intravedo speranza, anche perchè con l'ultima ICSI ci abbiamo lasciato molte speranze vista la qualità embrionaria, purtroppo però si vede che non doveva andare. Quindi considerando questo come primo tentativo reale, e ben mirato, afferma quindi che dovremo avere perseveranza per poter vedere finalmente un test positivo?