Utente 322XXX
Gentili dottori,
ho quasi 32 anni, mio marito 44 e due settimane fa è stato operato a Cisanello per varicocele di 3' grado, con legatura subinguinale.
Presentava dolore al testicolo e Spermiogramma alterato (oligospermia).
L'intervento ed il post sono andati tutto sommato bene, se non fosse che in questi ultimi 3 gg e' stato colpito da febbre alta (39.4 come punta massima) e sinusite, quindi è ricorso di nuovo ad un ciclo di antibiotici per la durata di 10 gg.
Ora, mi chiedevo: posto che per un'eventuale miglioramento dei parametri seminali ci vogliono circa 3 mesi e che dopo 6 mesi il miglioramento non è più possibile (così ho saputo), non è che quest'ulteriore terapia associata al rialzo elevato ridurrà ulteriormente questa possibilità?
Ho letto inoltre che secondo alcuni dottori la febbre alta anche se breve potrebbe alterare la spermatogenesi per mesi, mentre altri dicono di no, a meno di infezioni del liquido seminale; qual'e' la verità a riguardo, secondo voi? Avere rapporti frequenti può aiutare in tal senso a rigenerare l'eventuale liquido seminale alterato?
Scusate la lungaggine, ma sono piuttosto confusa.
Ringrazio anticipatamente chi vorrà rispondermi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

dopo un intervento di varicocele ci vogliono almeno tre mesi per verificare se il liquido seminale migliora ma a volte il miglioramento lo si osserva dopo diversi mesi, anche un anno.

La febbre alta non aiuta di certo questo processo positivo a livello dell'epitelio seminale.

Se desidera comunque avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  


dal 2016
Gentile dottore,
la ringrazio molto per la sua celere e cordiale risposta.
Mi permetto di disturbarla ancora una volta: secondo lei, dopo quanto tempo, a questo punto, dovrebbe rifare lo Spermiogramma di controllo? Il primario del reparto ( Dottor Canale) ci disse di ripeterlo dopo tre mesi, ma data la febbre alta ora non saprei........ Per non farlo inutilmente, tra quanto dovrebbe ripeterlo quindi?
Gli integratori ( antiossidanti, maca e simili) possono aiutare nell'eventuale recupero?
Grazie mille di nuovo
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non si pasticci e faccia l'esame a tre mesi dalla fine dell'episodio febbrile.

Ancora un cordiale saluto.