Utente 354XXX
Buongiorno
Sono una ragazza dili 33 anni, non fumo e bevo alcolico saltuariamente. Il mio problema e' che da circa un paio di mesi soffro di problemi di ansia associata ad attacchi di panico. Non prendo nulla per ora, solo gocce naturali calmanti. Il fatto e' che sono molto ipocondriaca, e comincio ad essere preoccupata per ogni sintomo tra cui questa tachicardia che ho nei momenti piu acuti di ansia ma a volte sento battiti accellerati anche in altre sitazioni, e quando mi metto a letto. Spesso ho la sensazione di avere una specie di "vuoto"in gola che non so ben spiegare. A cio si e aggiunta la preoccupazione dovuta al fatto che circa un mese fa dopo un attacco di panico ho misurato la pressione in farmacia e avevo 85/135 vverso mezzogiorno, e verso le 19 sono riandata e avevo 80/145 con 122 battiti. Ieri, stanca di questa continuo stato son andata dal mio medico di base che m ha sentito anche lui i battiti accellerati, per lui e solo um problema di ansia ma mi ha prescritto esami tiroide e visita cardiolpgica con ecc per accertamenti. Uscita da li nel tardo pomeriggio sono riandata a misurare la pressione, e ancora 81/145 con 90 battiti. La mia domanda e': devo considerarmi ipertesa? O e'questo stato di ansia che accelerando i battiti mi altera i valori pressori? Premetto che ovviamente durante la misurazione avevo un po' du ansia per il risultato e sentivo il mio cuore battere un po'..in questo stato corro nel breve termine pericoli per la mia salute? Questa e' la mia piu grande paura..questa pressione alta mi fa correre rischi cardiovascolari? da qui il circolo vizioso che mi fa stare "in ansia di avere l ansia"

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei in realtà NOn ha ne valori di pressione elevata ne' di frequenza elevata.
Chi soffre di attacchi di panico ha spesso questi disturbi nonostante valori sostanzialmente normali.
Gli attacchi di panico vanno curati bene, con farmaci, e nel suo caso anche piccole dosi di beta bloccanti potrebbero farla stare molto meglio
Ne parli con il suo dottore
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Grazie innanzitutto per la risposta dottore.
Quindi lei ritiene che questi valori non siano preoccupanti? Diciamo che sono stata allarmata dalla farmacista che mi ha detto che questi valori e il numero dei battiti "non andavano bene" , e da cio' che ho letto in merito al fatto che un valore massimo di 145 rientra nella fascia "ipertensione di primo grado". Inoltre non vorrei che questo stato di ansia quasi continua in cui mi trovo possa alla lunga cronicizzare questi innalzamenti di pressione fino a procurarmi problemi di salute.
A cosa servono nello specifico i beta bloccanti?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Servono a ridurle gli effetti del ansia sul cuore e la pressione
Ne parli con il suo medico
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Ma quindi secondo lei corro rischi per il cuore e la pressione?
Oppure mi consiglia questo tipo di farmaci perche' magari intervenendo sui sintomi tipici dell ansia, come ad esempio le palpitazioni, mi aiuterebbero a star piu tranquilla? Sarebbe quindi secondo lei una delle modalita' di trattamento dell ansia?
Grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si il beta bloccante è il,farmaco dismetta per il paziente ansioso come lei
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Ok ne parlero' con il mio medico allora.
Ma quindi dottore per lei i miei valori pressori dipendono solo dall ansia? non sono prroccupanti? Non mettono a rischio la mia salute?
Grazie
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non vedo sinceramente alcun motivo di preoccupazione
Arrivederci
[#8] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio dottore.
Il fatto e' che tutta questa ansia nelle fasi acute la somatizzo nella maniera piu fastidiosa , sopratutto dopo questa preoccupazione per la pressione mi capita di avere sensazioni di tensione al petto e al braccio sinistro,a volte anche fruscii all orechio,con mancanza di respiro. La parte razionale di me mi dice che sono sintomi dovuti all ansia e alla tensione, lei me lo conferma dottore? Anche perche Ce' da dire poi che quando sto tranqilla non ho fastidi, e mi aiuta nel.momento di ansia acuta anche il i movimento, tipo fare scale a piedi o camminata veloce.
Grazie ancora
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le ho già detto che i suoi sono sintomi ansiosi , signora.
Devo ripeterlo altre volte?
Arrivederci
[#10] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Ok, mi scusi l''insistenza.
Saluti
[#11] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera,
Volevo fare una domanda stavolta piu specifica.
Sono da poco tornata dalla visita cardioogica, che mi ha consigliato il medicp di base per questi disturbi di ansia e tachicardia. Ho fatto l ecg e la cardiologa mi ha detto che e' nornale, e mi ha detto solo di fare un holter di 24 ore se tali disturbi dovessero continuare.
Ora pero' rileggendo a casa il referto leggo scritto "anomalie aspecifiche della ripolarizzazione ventricolare". Sono pericolose? Perche' la dott.ssa non me le ha citate?
Grazie
[#12] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le anomali aspecifiche della ripolarizzazione" sono comuni nelle donne giovani e fanno parte della normalita'
Arrivederci
[#13] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Ok, grazie dottore.
Saluti