Utente 811XXX
Egregio Dottore/essa buonasera,
Le scrivo perchè ormai da tre anni non riusciamo a risolvere un preoccupante problema di salute in famiglia. La mia ragazza dell'età di 24 anni soffre da tale periodo di disturbi che la portano a dover passare giorni e giorni a letto interrompendo la sua attività lavorativa.
La storia è nata tre anni fà con degli accentuati tremori su tutto il corpo, senso di vomito e scariche continue di diarrea.Al momento ci trovavamo in Portogallo e ci fu diagnosticata una semplice intossicazione alimentare, ma negli anni pur migliorando le condizioni , i sintomi sono rimasti. Ovvero poco prima del ciclo mestruale si ripresentano mal di testa , necessità continua di andare al gabinetto, senso di vomito,senso di dolore su tutto il corpo, stanchezza e senso di diminuzione del visus ottico. Questo va avanti per circa una settimana per poi migliorare. Si presenta a volte ogni mese , a volte ogni due o tre mesi. Il ciclo mestruale una volta iniziato la risolleva , ma a volte non inizia affatto rendendo i sintomi ancora più accesi.Fino ad ora abbiamo consultato innumerevoli medici, ginecologi, neurologo, chirurgo ed innumerevoli test tra cui un conteggio ormonale, vari test per verificare l'eventuale presenza di parassiti nelle feci,innumerevoli test emocromo ed urine,una tac al cranio, innumerevoli ecografie , ma fino ad oggi nessuno ha mai saputo darci una soluzione. Ultimamente ci hanno consigliato di seguire una cura per una probabile irritazione al colon ma le cose non sono migliorate.La mia ragazza si alimenta in una maniera abbastanza sana, non avendo nessunapreferenza sul cibo e occupa un lavoro che la porta a fare tanto movimento.
Abbiamo consultato centri in tutta europa e fuori ma niente, mi affido alla sua esperienza e La ringrazio in anticipo per il Suo tempo.
Cordiali Saluti e buon lavoro
[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

una volta escluse tutte le cause che possano avere una reale origine organica e' possibile che la situazione si di tipo psichiatrico, comprendendo in questa possibilita' anche la presenza di una sindrome premestruale.

Il trattamento per questo tipo di disturbo prevede l'utilizzo specifico di farmaci antidepressivi.

Provi a discutere di questo con il medico di famiglia.