Utente 353XXX
Salve,
Ho 18 anni, e vorrei chiedere dei consigli.
Finora non ci ho mai dato peso, visto che non ho una ragazza, e non ho mai avuto rapporti sessuali, ma ultimamente do molto peso a questo problema, ovvero, non riesco a scoprire il glande quando il pene è in erezione, e si scopre solo di poco, un poco meno della metà. Però questo problema non si presenta se il pene non è in erezione, anche se pure li non ho "manualità" e "scioltezza" nel scoprirlo.

Ora non so se è un problema di igiene, di fimosi o qualche altro problema. Quando il pene è in erezione ho molta paura nel scoprire il glande, siccome mi causa un pò di dolore.
Inoltre ho sentito che per questo problema c'è bisogno di una piccola operazione, però ho molta vergogna di parlarne con gli altri, in primis con i miei genitori.

Voi cosa mi consigliate?



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Matteo Giglio
28% attività
20% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2015
Buongiorno.
Dalla Sua descrizione sembra proprio una fimosi. Si sottoponga a visita urologica per la conferma e per valutare l'indicazione all'intervento di circoncisione (un semplice intervento eseguibile in anestesia locale - che non richiede ricovero ospedaliero - e che permette di risolvere il problema)
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 353XXX

Iscritto dal 2014
Buongiono.

La ringrazio per la risposta. Ho molta vergogna di parlarne di questo problema, ma senza visita non risolverò nulla, quindi dovrò trovare la forza di parlare di questo motivo con i miei genitori e con il mio medico.
Vorrei chiederle una domanda, ma se ho la fimosi (forse parziale dal mio punto di vista) è possibile avere rapporti sessuali?
[#3] dopo  
Dr. Matteo Giglio
28% attività
20% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2015
La fimosi non impedisce i rapporti sessuali ma ne peggiora la qualità: può essere causa di dolori / fastidi / alterazione della sensibilità ecc.
Ne parli tranquillamente con i Suoi genitori e / o il medico di famiglia. Nel Suo caso è un problema congenito (è presente dalla nascita)
Buona giornata !