Utente 356XXX
Buongiorno a Voi.


Navigando in internet ho appreso che piloti militari di marina ed aviazione degli USA si sono sottoposti alla procedura chirurgica in oggetto con ottimi risultati e bene accetta da ambedue le forze armate americane.
M chiedevo semplicemente quando avverrà la stessa cosa anche quì da noi,dato he le norme attuali,vedi DM 16 settembre 2003,annovera tra le cause di non idoneità al volo per i militari proprio qualsiasi forma di chirurgia refrattiva.
Fiducioso di ricevere un Vostro prezioso riscontro,Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione dedicatami.


Cordiali Saluti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Che la chirurgia refrattiva sia compatibile con il volo e con l’idoneita’ a pilota militare
e’ una cosa che spero anche io da molto tempo.
Speriamo che i colleghi dell’Aeronautica o che il ministro Pinotti
sposino la Sua proposta.
incrociamo le dita.
PS
posso dirle di piu’
us air force ha trattato laser il 10% del suo personale di volo
e con lasik a femtosecondi si puo’ fare astronauta

in bocca al lupo per il suo futuro
speriamo da PILOTA MILITARE
[#2] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
Carissimo
mi permetto segnalarle un bellissimo articolo sul supplemento del corriere della sera orizzonti in edicola la scorsa domenica
se vuole le invio foto
a pagina 17
Rodolfo Fumagalli
aveva un difetto alla vista ma voleva diventare Pilota dell”Aeronautica.
D’Annunzio riusci a fargli realizzare quel sogno
era un aspirante scrittore.

Il 7 luglio 1916 D’Annunzio scrisse al capitano medico regia aeronautica
sottolineando che il FERVIDISSIMO ASPIRANTE
anche se aveva un difetto alla vista con gli occhiali vedeva benissimo e pilotava molto bene...

il Fumagalli ottenne il brevetto di volo militare
e ringrazio’ il poeta
“mio Maestro... lotto e spero con le PUPILLE fisse in Lei “

AD ALTIORA





[#3] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Gent.mo Dr. Marino buonasera!


La ringrazio infinitamente per la Sua disponibilità!
le informazioni che intendevo acquisire non erano per me,all'età di 45 anni di concorsi nelle forze armate aeronautica compresa non ve ne sono più:tant'è io volevo entrare in marina ma quando feci le visite mediche la chirurgia refrattiva era accettata solo i pochi casi selezionati.Le ho posto dette domande per mio nipote che si è sottoposto a PRK quì a verona,dove abito e la sua ambizione è proprio di diventare pilota militare ma,ahimè,fino a che le norme sull'idoneità non cambieranno,il suo sogno resterà nel cassetto come è stato per me!!
Tornando all'articolo con le relative foto che mi accennava,se Lei me le invia,sarà per me un grandissimo piacere vederle!
Ancora una volta La ringrazio per l'attenzione dedicatami e il tempo tiranno che Le ho sottratto!


Cordiali Saluti


[#4] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
non ho sua email

la mia email e’

profluigimarino@gmail.com...mi mandi per cortesia la sua...


per quanto riguarda suo nipote

se ha davvero una grande passione per il VOLO

ha la possibilita’ di fare pilota in USA

ora e’ possibile con l’arruolamento per 3 anni...

volevo dirle che all’eta’ di 18 anni dopo la Scuola Militare Nunziatella avrei volato anche io
ma la mia lievissima miopia me lo ha impedito...
(accidenti mi tocca fare il medico....)
ma ironia della sorte il sistema di eye tracker in chirurgia refrattiva e’ mutuato da quello per i Duelli aerei....

buona giornata