Utente 307XXX
Buonasera,
il giorno 25 di settembre devo sottopormi all'estrazione dei denti del giudizio, l'intervento verrà eseguito in sala operatoria in anestesia generale e prevede il pernottamento in ospedale e la dimissione il giorno dopo. Cioò a causa dell'eccessiva vicinanza di uno dei due denti del giudizio ai nervi (scusate la spiegazione terra terra...)
Il 28 o al più tardi 29 mattina quindi 3 giorni dopo l'intervento dovrò viaggiare in aereo. La mia domanda è se ritenete il viaggio rischioso per problemi di pressione al punto da dover rinviare l'intervento e tutta la trafila di preo-ospedalizzazione.
Mi è stato spiegato che in seguito all'operazione viene inserita una specie di capusula (non ricordo il nome) che rilascia l'antibiotico e che viene poi rimossa il giorno dopo prima delle dimissioni dall'ospedale.
Graie per l'attenzione,
Cordialmente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Anestesia generale?
Per un dente del giudizio?
La vicinanza del nervo comunque non centra nulla con l'anestesia generale.
Comunque, potrà volare.
[#2] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2007
Si, verranno estratti entrambi i denti del giudizio in basso. Il dentista disse subito, ortopanoramica alla mano, che sarebbe stata necessaria l'anestesia generale... Non sò quanto siano frequenti questi casi. La ringrazio per la rapida risposta!

Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Più unici che rari.
In 23 anni non ho mai inviato nessuno per una estrazione in anestesia generale.
Probabilmente due professionisti valutano in maniera differente lo stesso quadro.
[#4] dopo  
Dr. Francesco Rossani
24% attività
0% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
Direi che non avrà problemi a volare. Ad ogni modo trovo anche io che l'anestesia generale sia riservata a casi davvero eccezionali!
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
L'anestesia generale per estrazioni viene riservata solo ai soggetti "difficili" o "diversamente abili". A distanza non possiamo certo giudicare anche la necessità di intervento in ospedale (neanche in day.surgery!). Per quello che riguarda il volo in aereo, a meno che negli alveoli non vengano inserite delle bolle d'aria (scherzo), può tranquillamente affrontarlo.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2007
Approfitto del consulto aperto per aggiornare la situazione a porre un quesito;
L'operazione durata circa 1 ora e mezzo è andata a buon fine, ho omesso nel precedente mio intervento di dire comunque che entrambi i denti del giudzio non erano usciti e quindi si è lavorato molto in prossimità dell'osso. Dopo 5 giorni infernali per il dolore all'osso e di riposo assoluto mangiano solo qualche frullato, al sesto giorno il controllo della ferita non ha evidenziato problemi.
Ora a distanza di una settimana però sto avendo dei sanguinamenti, molto leggeri ma anche molto frequenti quasi senza fermarsi a volte. Il colore del sangue che posso osservare espettorando è sul marroncino e non rosso vivo come di una ferita appena aperta.
Dopo ogni pasto sono costretto a passare uno spazzolino monociuffo intorno ai punti di sutura perchè molto cibo vi si accumula, lo faccio comunque senza alcun dolore e fastidio se non per altre leggerissime perdite di sangue.
La domanda quindi in sintesi è se devo preoccuparmi per questi sanguinamenti durante la giornata, cosa che nei 6 giorni successivi all'intervento non ho praticamente avuto.

Come nota devo dire che ora sto vivendo, causa la partenza a cui accennavo, un forte periodo di stress fisico ed emotivo. Mi scuso per la lunghezza e vi ringrazio in anticipo.
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile Utente, se il sanguinamento avviene dopo lo spazzolamento. direi che potrebbe essere del tutto normale. Quando deve togliere le suture?
Lo stress lo lasci per altre cose, se deve partire, può farlo tranquillamente, unica precauzione , portarsi dietro qualche atinfiammatorio ed antibiotico (per qualsiasi evenienza).
A presto e BUON VIAGGIO.
[#8] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
di solito, vengono applicati punti di sutura con filo di seta, di colore nero,che dopo circa 5 gg.,di regola, è necessario eliminare, poichè, non essendo riassorbibile, provoca infiammazione ed infezione del tessuto gengivale.
Se invece si tratta di filo riassorbibile, di solito di colore viola o bianco, questo tenderà ad allentarsi nel tempo e poi distrutto dagli enzimi salivari e delle stesse cellule del sistema immunitario (leucociti).
Pertanto penso che debba ricorre nuovamente alla cure del suo medico, poichè il sanguinamento è segno di infiammazione, e talvolta, una delle sequele + fastidiose di un intervento di questo tipo è l'alveolite secca, dovuta alla lisi del trombo intralveolare.
[#9] dopo  
Dr. Antonio Graziano
32% attività
0% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2005
Gentile Paziente,
per qualche giorno provi ad evitare lo spazzolamento in prossimità della ferita e, in sostituzione, dopo aver lavato con lo spazzolino il resto della bocca, faccia degli sciacqui con del colluttorio da acquistare in farmacia.
Saluti
[#10] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2007
Buongiono e grazie per le risposte,
i punti di sutura che mi sono stati applicati sono di tipo riassorbibile, alcuni pezzi si sono già staccati ma a distanza ora di DUE settimane sono ancora presenti nei punti dove era più necessario suturare. A questo punto vorrei chiedervi se sia normale che in 2 settimane non si siano ancora del tutto staccati (il colore di questi punti mi sambra proprio un nero)?

La mia senzazione, confermata anche da quanto vedo, è che si sia accumulato del cibo in punti in cui mi è praticamente impossibile avere accesso, anche con lo scovolino, e che ci sia una specie di infiammazione dovuta a questo cibo. Quando provo a rimuoverlo, oltre al fastidio non indifferente devo anche far attenzione ai punti rimasti che puntualmente sanguinano un pò. Non sembro avere episodi di febbre notturni.
Tra 2-3 giorni dovrei ricevere dall'Italia l'OKI per sciaqui che mi era stato molto utile e spero mi aiuti. Tornare ora in Italia sarebbe un bel problema quindi spero non sia necessario...

Cordiali Saluti
[#11] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2007
Ho ricevuto oggi l'OKI per sciaqui e la situazione è subito migliorata, sono riuscito a rimuovere molto del cibo accumulato in questi punti.
Ora ho un leggero dolore in queste zone accanto all'ultimo dente da entrambi i lati e sanguinamento. Spero veramente di sbagliarmi ma non è possibile che i punti acconto all'ultimo dente hanno ceduto prima del previsto e il cibo sia andato molto in profondintà impedento una corretta chiusura? Lo dico perchè "sopra" l'ultimo dente i punti ancora reggono, accanto al penultimo dente anche ma proprio accanto all'ultimo dente non ci sono più e la zona in cui si sta accumulando cibo mi pare molto profonda.... Perdonate la rozzeza dei terimini ma è per farmi capire.
Cordiali Saluti