Utente 309XXX
Buongiorno a tutti,
la mia compagna la settimana immediatamente dopo il parto ha avuto la pressione leggermente più alta del normale (130-135 di massima). Ha preso per pochi giorni il farmaco Trandate e poi tutto è tornato nella normalità. Il medico di base comunque le ha prescritto le analisi delle urine e da queste sono risultati i seguenti valori:

albumina 35.6, escrezione di albumina 77.4

Lei si è spaventata e ha chiesto un parere anche alla ginecologa, la quale ha detto che per questi esami bisognava attendere almeno due mesi dal parto (presumo per avere valori veritieri).

E' così o è lecito cominciare a sospettare un danno renale?
E se si, visto che lei è sempre stata sana, è una possibile conseguenza della gravidanza?

Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
8% attualità
16% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
egregio signore,
i dati da Lei forniti non consentono un giudizio esaustivo. Consiglierei comunque esecuzione di esame urine completo con raccolta dell 24 ore per proteinuria oltre ad una routine generale comprensiva di azotemia e creatinina. Controlli strettamente la pressione arteriosa con diario pressorio dettagliato e richieda una visita nefrologica nella sua città dove esiste un ' ottima nefrologia al fine di escludere un danno renale post partum.Solo in questo modo potrà essere esclusa una nefropatia.
Cordiali saluti