Utente 381XXX
Salve dottori sono un ragazzo di 29 anni avrei bisogni di chiarimenti , io stando a quanto detto dai medici della mia zona soffro di attacchi di panico ,anche se questo non mi quadra più di tanto , ho fatto parecchi esami del sangue sempre tutto negativo , ho fatto esame delle 24 h delle urine catecolamine :
Adrenalina 14
Noradrenalina : 37
Dopamina : 415
Cortisolo : 79
Immunometria
Cortisolo mattino : 12.5

Poi fatti vari elettrocardiogrammi risultati sempre con tachicardia sinusale .

Poi holter 24 h :
Per tutta la durata della registrazione ritmo sinusale fc media 89 Bpm minima 54 massima 153 , un battito ectopico sopraventricolare , assenza di pause patologiche :
Fatto il 21/05/2013
Ora però ho parecchi extrasistoli al giorno con cuore che sembra fermarsi per qualche attimo sono pericolose ???

Tiroide nella norma

Fatto ecocardio con le seguenti conclusioni ;
Ventricolo sinistro nella norma di normali dimensioni con spessori parametrali nei limiti alti , cinetica globale e regionale conservate , 59% .
Normale parametri di riferimento diastolico .
Atrio sinistro e cavità destra nei limiti con vdx normocinetico.
Esami nei limiti di norma
Mi è stata data mezza pastiglia di cardicor 2,5 al mattino tutti i giorni .
Gastroscopia risultata normale e nell'ultima visita dal gastroenterologo risultato malattia da reflusso gastroesofageo.

Ho questi attacchi di panico con dolori al petto mani che sudano e fredde , nausea pancia gonfia , extrasistoli e pressione alta con spo2 nel sangue quando accade ciò sotto gli 80 , questi attacchi sono continui tutto il giorno sempre con senso di oppressione al petto giramenti di testa e gambe e corpo stanco , battiti sempre sopra i 100 giornalieri durante questi attacchi anche fino a 200 Bpm , prendo 25 gocce durante gli attacchi di lexotan , sono finito parecchie volte in pronto soccorso per questi sintomi ma dicono sia i medici sia lo psichiatra che sono attacchi di panico ma non ne sono convinto , anche perché nonostante i farmaci peggiora ma non migliora , tutti questi esami fatti 2 anni fa e possibile che il cuore si sia ammalato nel frattempo anzi che non abbia problemi al cuore ??? E possibile avere attacchi di panico 24 h su 24 h ed extrasistoli così forti oltre a tanta dispnea e paura di avete un'infarto ??? E avere dolori al petto continui ?? Oltre a sentirmi il cuore sempre che batte male ??
Ormai non vivo più non esco più di tanto da casa ho paura di andare a lavorare !!!
Chiedo un consiglio anche a voi !!!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
la mia opinione è che occorre curare la causa dei problemi, non i sintomi conseguenziali...
Nel suo caso è evidente che il problema principale non è cardiaco (le extrasistoli sopraventricolari che ha non hanno alcun significato, mentre il reale problema è che lei non le tollera soggettivamente)...
Quindi non è a noi cardiologi che deve chiedere aiuto, ma a un bravo psicologo e se necessario a uno psichiatra (per la prescrizione di adeguati farmaci).
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Caro dottore
Capisco ma i sintomi che ho partono dal cuore nel sentire il cuore battere male le forti extrasistoli e poi tutto quello che di conseguenza ne deriva pressione alta senso di svenimento e questa paura che il cuore non funzioni bene e che presto mi venga un'infarto !!!!
Ho provato ogni cura possibile zoloft , lexotan , xanax , citoplarm , ecc ecc tutti dati da uno psichiatra ma senza nessun effetto !!!

Oltre tutto come mai il cardiologo se il mio cuore e sano mi ha dato cardicor mezza pastiglia al mattino per sempre ???

Come mai ho sempre tachicardia continua e questi extrasistoli? ?

Questo non riesco a spiegarmi , del come senta tutto questo !!!

Grazie in anticipo
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
...è proprio quel che non condivido...probabilmente è stato dato il Cardicor solo per ridurre le sue frequenze cardiache che sono elevate per effetto dell'ansia...per quanto riguarda "quel che parte dal cuore" questa è la sua sensazione e se comunque si tratta di extrasistoli queste vengono facilitate dall'ansia...Il suo cuore è risultato normale alle indagini fatte e quindi questo esclude che ne sia il diretto responsabile.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottore il problema che anche per una passeggiata di 500 metri mi si inalzi la frequenza cardiaca e partino le extrasistoli così non credo sia motivo di ansia , così come dolori e oppressione al torace , questo non riesco a capire oltre che in me non mi sento questa ansia !!

Sono super convinto che non si tratti di ansia o attacchi di panico !!!

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Libero di credere quel che vuole...ma non ha senso chiedere consulti sul nostro sito per poi concludere come ha fatto lei....
[#6] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Caro dottore
Non sto concludendo io ma cercando di ottenere risposte rassicuranti , e solo un mio pensiero vedendo i fatti che mi stanno succedendo !!!

E possibile chiedo solo che in 2 anni dagli ultimi esami il cuore si sia ammalato visto la gran frequenza cardiaca che ho sempre ??

Che i sintomi che sento siano parte di un cuore malato ???

Saluti
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lei vuol sentirsi dire quello che le fà piacere. La mia consulenza si chiude qua
[#8] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Caro dottore non è per nulla così , chiedo consulenza qui appunto perché non mi fido dei medici della mia zona , pensavo di otte ere risposte rassicuranti ma non e stato cosi ,se lei non vuole darmi un aiuto e delle risposte la ringrazio ugualmente !!!
Saluti
[#9] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Senta....
vorrei poterla aiutare e soprattutto vorrei non essere frainteso....
Non c'è alcun motivo per non volerle dare aiuto, nè tantomeno non darle rassicurazioni (che sono fin troppo evidenti visto che il giudizio che le ho espresso esclude cause cardiache e quindi dovrebbe tranquillizzarla...,).
Ascolti il mio consiglio...
vada da uno psicologo di sua fiducia e vedrà che avrà l'aiuto che cerca...
Noi cardiologi purtroppo non possiamo far nulla per lei