Utente 303XXX
Buongiorno Dottori,

Vi disturbavo per un dubbio che mi è venuto. Premetto che non ho alcun disturbo di alcun tipo ne durate rapporti ne durante i rapporti ne durante la vita di tutti i giorni e che non soffro di alcuna patologia (come eiaculazione precoce o altro ) è tutto normale.

Volevo chiedere, il mio pene è coperto dal glande, attraverso le mani riesco tranquillamente a far scendere completamente il glande, e poi ricoprirlo senza provare alcun dolore ne nulla, questo sia con il pene flaccido che con il pene in erezione. La mia domanda è che con il pene in erezione il glande si dovrebbe scoprire da solo o è normale l'uso delle mani se questo scoprimento è totale e completamente indolore.

Grazie mille per il tempo che dedicate e che mi avete dedicato

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da quello che ci racconta sembra tutto nella norma.

Altri dubbi allora sentire in diretta sempre il suo andrologo di fiducia.

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille Dottore, scusi il ritardo nella mia risposta questo mi fa stare già più tranquillo, volevo chiederle una cosa che ho notato proprio in questi giorni. Ho un rigonfiamento credo alla base del pene all altezza della parte destra. Questa non mi crea alcun problema ne nei rapporti sessuali avuti sino ad ieri sia in generale non e neanche dolente ma solo vistosa, secondo lei é normale o preoccupante?.
Grazie infinite Dottore
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

quello che ci descrive ora non è normale poi che sia preoccupante solo il suo andrologo di riferimento, dopo attenta valutazione clinica diretta, glielo potrà dire.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno Dottore,
Grazie ancora per la celere risposta, a occhio quel rigonfiamento sembra una vena poiché e "consistente" scusi il termine non clinico come appunto una vena, e come altre che nel mio pene ho.
Ero andato pochi mesi fa a passare una visita di controllo dal urologo il quale aveva detto che era tutto OK ma oggettivamente essendo una posizione nonbmolto visibile poiché come dicevo e a destra alla base del pene coperta da peli non ho idea se era già presente oppure e una situazione di ora,
Ringraziandola rimango in attesa
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, una ragione in più per far rivedere il suo attuale problema al suo urologo.

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Buona sera Dott.re

La ringrazio, sicuramente faro quanto mi ha consigliato, un ultima cosa, più che altro per avere un idea su ciò che potrebbe essere, un rigonfiamento di una consistenza simile ad una vena (o magari una vena stessa) cosa potrebbe essere come sintomo?
Scusandomi e ringraziandola aspetto un suo chiarimento

Grazie mille
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Banale: un rigonfiamento di una consistenza simile ad una vena (o magari una vena stessa) potrebbe essere... una vena.

Ancora un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Grazie ancora Dottore per la cortesia e celerità nelle risposte, se fosse una vena cosa dovrei fare? Si dovrebbe risolvere spontaneamente?
Grazie infinite Dottore
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

una vena è una vena e "non si risolve spontaneamente".

Bene non fantasticare e ritornare dal suo urologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Grazie infinite dottore, ascolteró il suo consiglio grazie ancora
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene.
[#12] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Buona sera Dott.re

Le riscrivo in quanto ieri ho fatto la visita che lei mi ha consigliato, a parere del suo collega si tratta di flebite peniaria, e mi ha prescritto una terapia per 7/10 gg con del reparil gel 2% e delle compresse di clarems retard.

Volevo chiederle se anche in base a ciò che anticipatamente le ho descritto la diagnosi potrebbe essere corretta, che conseguenze può provocare la flebite peniaria, e normalmente in quanto tempo si risolve il problema e se provoca conseguenze nel tempo, e se eventualmente é possibile sostituire le compresse con al altro farmaco in quanto ho avuto difficoltà a trovarle.

Scusandomi ancora e aspettando una sua risposta
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La diagnosi potrebbe essere corretta, segua la terapia indicata e non faccia sostituzioni di farmaci senza avere prima risentito in diretta sempre il suo urologo di riferimento, l'unico che può farle anche una corretta prognosi sulle "conseguenze che può provocare una flebite al pene".

Ancora un cordiale saluto.
[#14] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dottore,

Volevo chiederle in generale un flebite peniaria che conseguenze può provocare e quando dura
Grazie ancora
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
L'unico che può dirglielo, dato che ha visto la sua situazione clinica reale, è sempre il suo urologo di fiducia.

Ancora un cordiale saluto
[#16] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Ok grazie ancora
[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene.