Utente 381XXX
Buonasera dottori.
ho 31 anni e 2 anni fa ho avuto un episodio di miopericardite.
fortunatamente si è tutto risolto al meglio, elettrocardiogramma ed ecocolordoppler non hanno evidenziato anomalie di sorta, faccio controlli ogni 8/10 mesi con elettrocardiogramma ed ecocolordoppler.
Sono in cura con cardicor da 1.25 sin dall'episodio di miopericardite e non ho più smesso di prenderlo, essendo molto ansioso.
Mediamente ho battiti non alti, dai 48 ai 55 a riposo, faccio sport tre volte a settimana (esercizi di pesi in palestra). Mi capita spesso di avere sporadiche extrasistole, diciamo 3/5 al giorno, che aumentano nei momenti di stress o quando ho febbre, fino a divenire molto fastidiose.
In un episodio ho fatto Ecg al p.s. da cui sono risultati sporadici bev, attribuiti ad ansia.
Vorrei chiedervi se è necessario approfondire con ecg holter ed ecg da sforzo o posso già essere tranquillo.ps: mi è capitato di aver qualche extrasistole durante l'attività sessuale, che è comunque molto soddisfacente.
Il mio ultimo ecocardiogramma ha i seguenti risultati:
ventricolo sx:cavità normali,normali dimensioni e spessori parietali, funzione sistolica conservata (ef77%) funzione diastolica normale.cinetica segmentaria normale
ventricolo dx:cavità normali,normali dimensioni e spessori parietali, funzione sistolica conservata funzione diastolica normale.cinetica segmentaria normale
atrio sx e dx:normali diametri e volumetria
mitrale continente non stenotica, lieve rigurgito (riscontrato in passato, ora scomparso)
aorta continente non stenotica
tricuspide e polmonare: non rigurgiti patologici.

La pressione è sui 110/60 a casa, 130/80 dal medico, durante un episodio ansioso150/90, ecg:tachicardia sinusale 120 bpm con un bev isolato.
La mia domanda è: a seguito della miopericardite sono più a rischio di eventi cardiovascolari?
Viste le extrasistoli posso comunque fare sport e vivere una vita normale?
Sono necessari esami specifici(holter, ecg da sforzo) per scongiurare patologie nascoste o è sufficiente l'ecocardiogramma color doppler?
Vi ringrazio per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
certo che può vivere una vita normale, ma l'ansia non l'aiuta. Lei deve far riferimento ai risultati dell'eco (che sono ottimali) e non ha bisogno al momento di altre indagini. E' l'ansia che deve curare e bene e per questo deve affidarsi a un bravo psicologo.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dott. Rillo,
La ringrazio per la rapida risposta, molto tranquillizzante.
Sfortunatamente dopo la malattia ho forse focalizzato troppo l'attenzione sul cuore e questo ha portato ad aumentare l'ansia.A parer suo, il cardicor che prendo è utile o potrei farne a meno?(il mio cardiologo di fiducia mi ha dato libertà di scelta ritenendolo non fondamentale).
Buona giornata e grazie ancora per la sua attività su questo forum
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il Cardicor può essere di aiuto nella fase della miocardite e nel successivo follow up...ma essendo passati 2 anni e dati i risultati dell'ECO potrebbe sospenderlo anche se questo va fatto progressivamente)...sarebbe però opportuno sentire anche il parere del cardiologo che l'ha avuta in cura.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Ne parlerò al più presto col mio cardiologo, mi interessava solo sapere se ci sono controindicazioni all'utilizzo dal momento che si tratta pur sempre di un betabloccante.
La ringrazio ancora per le risposte e la sua attenzione
Buona giornat