Utente 277XXX
Salve,
volevo domandare se l'assunzione di alcool e paracetamolo è dannosa.

Spiego bene la situazione:

Io bevo un bicchiere di vino rosso a pranzo e uno a cena, e nien'altro in più, neanche una birra o un drink al Bar, solo 1 bicchiere di vino rosso per pasto.

Di recente nella mia casa c'è stata una vera e propria pandemia di influenza gastrointestinale,per quanto mi lavi le mani in maniera compulsiva er evitare di essere contagiato, so già che il prossimo sarò io.

Quando mi ammalo posso usare il Paracetamolo? ovviamente una volta che lo prendo non bevo più è ovvio, ma ho letto che l'uso cronico di Alcool modifica non so quale citocromo del fegato creando un interazione col metabolsimo del paracetamolo anche a distanza, anzi, sembra che per aassurdo sia pià pericoloso prendere il paracetamolo quando si sospende di colpa l'alcool, è vero? Sono sufficienti 2 bicchieri di vino al giorno (a volte a pranzo neanche bevo) per creare un "intolleranza" al paracetamolo?

Premetto che altri antipiretici non voglio prenderli (FANS e similari) sia perchè sono gastrolesivi sia perchè meno efficaci per la febbre.

In pratica, se a Pranzo bevo un bicchiere di vino, e la sera mi ammalo, potrò prendere il Paracetamolo?


P.P.S: Inq uesta evenienza mi sono procurato anche lN-acetilcisteina pura, per prevenire il rischio di danni al fegato , le pilole sono da 500 mg, quante pillole di nacetilcisteina dovrei prendere per essere al sicuro?

Il dosaggio di paracetamolo, dovrei abbassarlo dato che bevo? se si a quanto?

Sò che la dose letale è di 3500mg , se ne assumo massimo 2000mg al giorno unendoci anche l'acetilcisteina sarò al sicuro?

PPS: Ho già chiesto al mio Medico, mi ha detto di mangiare frutta e verdura , bere acqua e prendere tachipirina come scritto sul bugiardino, ma non mi convince per nulla, non mi rassicura per niente, il mio medico prende tutto sotto gamba.
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente
va benissimo il paracetamolo senza dover ricorrere all'antidoti (n acetilcisteina) quando viene utilizzato secondo gli schemi posologici consigliati che consigliano max 1 cp da 1000 mg ogni 8 ore (max 3 g die; è molto consigliato di non assumere alcol durante l'assunzione di paracetamolo
[#2] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2012
Eh, ma il problema è che non so quando mi ammalerò, se dovessi sospendere l'alcool ogni qual volta penso che di ammalarmi sarei diventato astemio, perchè sono un ipocondriaco.

La mia domanda è questa: Se a pranzo mi bevo un bicchiere di vino, e la sera mi ammalassi, potrei prendere la tachipirina ovviamente non prendendo più alcool successivamente fino alla fine della terapia?

Anche perchè l'incubazione potrebbe durare anche una settimana, e gli individui infetti con cui vivo potrebbero rimanere contagiosi anche per 2 settimane, in pratica non potrei assumere alcool per un mese.




Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
basta non assumere l'alcol dal momento che ha iniziato ad assumere il paracetamolo, la sospensione dell'alcol non deve essere preventiva all'eventuale assunzione del farmaco