Utente 208XXX
Ho 67 anni e da circa 10 anni assumo i seguenti farmaci: losazid 50/100 mg, cardioaspirin 100 mg, rytmobeta 80 mg e atorvastatina 10 mg. In particolare assumo Rytmobeta per un problema di fibrillazione atriale verficatosi quattro anni fa e che per fortuna non si è più ripetuto. Coi controlli e le analisi tutto è nella norma.
Con diagnosi del 2004 risulto affetto da una modesta IPP, ma ciò che più mi reca disagio è la progressiva riduzione di rigidità ed allungamento del pene allorquando vorrei apprestarmi all'atto sessuale pur in presenza di eccitazione e di eiaculazione.
Il mio medico mi ha consigliato l'assunzione di Avanafil da 100 mg ma ho paura a prenderlo per via del pregresso fenomeno di fibrillazione. Ora ho letto che potrebbe essere disponibile una crema (Vitaros). Chiedo allo Specialista che vorrà rispondermi consigli ed eventuali rassicurazioni in merito.
Grazie e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

lasci perdere le creme che difficilmente arrivano alle arterie peniene e non sono un terapia consigliata in presenza di un problema erettivo come quello da lei indicato.

Risenta ora il suo andrologo di fiducia.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

http://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Un cordiale saluto.