Utente 382XXX
Salve, a seguito di intervento chirurgico per malformazione congenita, il mio dito mignolo è bloccato in anchilosi con un movimento davvero minimo.
In un consulto specialistico,a seguito di una radiografia,mi fu risposto che era impossibile riacquistare la mobilità poichè il dito era a "fiammifero" con mancanza di cartilagine e che mi avrebbe consigliato un intervento palliativo per raddrizzare il dito senza comunque riacquistare la mobilità.
La mia domanda è: non esistono protesi e/o interventi per poter riacquistare e/o migliorare la mobilità?
[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

si, è possibile, ma dipende da quale articolazione è interessata dalla rigidità.

Buona serata.
[#2] dopo  
382091

dal 2017

C'è un modo per allegare la radiografia e/o la foto del dito?
Guardando su internet, la rigidità si trova nella zona chiamata ZONA III: articolazione IFP o comunque nel punto del 5° metatarso. Il dito è piegato a 90 gradi
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Se è l'IFP si può mettere una protesi: bisogna solo capire se la rigidità articolare è irreversibile o no.
[#4] dopo  
382091

dal 2017

La radiografia che ho è sufficiente a stabilirlo oppure sono necessari altri esami diagnostici? Se si,gentilmente quali?

Grazie mille
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
La radiografia insieme all'esame clinico, niente altro.
[#6] dopo  
382091

dal 2017

Posso girarle la radiografia via mail(kataweb) cosi da valutare se vale la pena andare avanti e fissare un appuntamento?
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Tra Pisa e Modena ha un'ampia possibilità di farsi seguire molto più facilmente e trovare quindi una soluzine al suo problema.