Utente 319XXX
Salve, l'anno scorso ho fatto una visita dermatologica con lo scopo di far controllare alcuni nei nella schiena, della grandezza di qualche millimetro. Dopo un'accurata visita il dermatologo trovò un neo sospetto da tenere controllato, mi disse di tornare l'anno dopo per vedere l'evoluzione del neo in questione.
Qualche giorno fa, essendo passato l'anno di attesa, sono tornato dal dermatologo e durante la visita ha confermato i sospetti sul neo, da quel che ho capito c'è stata una leggerissima crescita, soprattutto nel "frastagliamento" dei bordi, in ogni caso il dermatologo ha detto che è stata una crescita veramente piccola, quasi impercettibile, già questo mi ha detto che è un'ottima notizia. Gli altri nei invece non hanno rivelato niente di anomalo.
In ogni caso, per prevenzione, il dermatologo mi ha suggerito di toglierlo con un piccolo intervento chirurgico, senza fretta, anche tra qualche mese. Io nel dubbio per evitare problemi ho fissato per la fine del prossimo mese la data dell'operazione.
Uscito dalla visita mi sono giunti dei dubbi che adesso vorrei chiarirmi.
Non ho ben capito se il neo da togliere è un neo per il momento innocuo e che in futuro potrebbe diventare pericoloso, quindi nel dubbio meglio toglierlo, oppure se il neo da togliere è già pericoloso.
Cioè il neo mi viene tolto perché è ancora in una fase in cui con la semplice rimozione il problema è già risolto, oppure il neo è già pericoloso adesso e magari l'intervento non sarà risolutivo in via definitiva?
Per chiarire ancora meglio il concetto, il neo è già un potenziale piccolo melanoma oppure sono ancora in una fase iniziale in cui con l'asportazione sarebbe per fortuna già finita la storia?
So che è una domanda che avrei dovuto fare al dermatologo, però in quel momento la mia testa era impegnata a pensare a un periodo buono per l'intervento e non mi sono soffermato su altri aspetti della questione che ho realizzato successivamente a freddo.
Gradirei avere un parere, non so se avrei dovuto scrivere nella sezione di dermatologia, nel caso avessi sbagliato sezione chiedo scusa, grazie in anticipo della risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>>Non ho ben capito se il neo da togliere è un neo per il momento innocuo e che in futuro potrebbe diventare pericoloso, quindi nel dubbio meglio toglierlo, oppure se il neo da togliere è già pericoloso.>>

Dipende ovviamente dalla diagnosi

Se non è un melanoma (alla diagnosi) è un neo innocuo ovviamente e nessuno può prevedere l'evoluzione di un neo anche se ha caratteristiche...di vivacità

A queste domande può rispondere correttamente solo chi ha esaminato il neo

Tanti saluti
[#2] dopo  
319007

dal 2016
La cosa certa è che il dermatologo mi ha detto di stare tranquillo, che è un fatto di prevenzione. Di fatto non mi aveva imposto la rimozione del neo, avrei potuto far passare un altro anno e poi ricontrollarlo per vedere se fosse cresciuto nuovamente, altrimenti mi ha detto che avrei potuto farlo togliere in modo da fare prevenzione. Sono io che per evitare di torturarmi il cervello un anno preoccupandomi della crescita, ho deciso di farmelo togliere subito, nel giro di poche settimane.
Le domande che avevo rivolto in precedenza erano proprio su questo aspetto, voglio dire, se come dice il mio dermatologo si tratta di prevenzione, dall'analisi del neo rimosso non mi dovrei aspettare nessuna sorpresa giusto? Dalla visita che ho fatto la parola melanoma non è mai venuta fuori, ho solo sentito parlare di neo eventualmente da rimuovere per fare prevenzione.
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto scrive mi aspetterei un istologico che descrive un nevo e non un melanoma...come teme Lei.