Utente 382XXX
Buongiorno a tutti. Con la mia compagna abbiamo raggiunto un equilibrio particolare dove lei può avere tutti gli orgasmi che vuole mentre io sono mantenuto in castità. Va bene a entrambi e siamo soddisfatti ma la domanda principale è per quanto tempo un uomo in generale può non eiaculare senza avere problemi di salute.

Aggiungo che entrambi amiamo la pratica del tease & denial per la quale lei molto spesso mi eccita tramite masturbazione o altro, senza che però io abbia la possibilità di eiaculare.

Su internet si legge di tutto e il contrario di tutto quindi mi piacerebbe avere una risposta chiara e concreta da parte di un professionista che mi possa illuminare.

Io ho 53 anni, giusto perché possiate dare una risposta pertinente e so bene che in pratica potrei prolungare il periodo di castità per tutto il tempo che desideriamo ma non vorrei incorrere in problemi a causa di questa pratica.

Grazie mille!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se, come coppia, seguite una dottrina legata alle antiche indicazioni taoiste di non eiaculare per non disperdere il proprio chi o energia vitale, potreste avere forse raggiunto un buon equilibrio, difficile da smuovere.

Quello che la scienza attuale invece ha messo in rilievo, dati confermati anche da un recente lavoro, presentato proprio in questi giorni a New Orleans all'American Urological Association, è un rapporto positivo tra frequenza di eiaculazioni e minor rischio di tumore alla prostata e su questo dato noi la invitiamo a meditare.

Detto questo poi, attualmente, dobbiamo pure confermare che non esistono indicazioni specifiche su quante volte lei, alla sua età, deve avere una eiaculazione.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 382XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio. Non ha per caso un link o qualcosa da potere leggere per vedere di preciso cosa è stato scritto?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se vuole le posso linkare l'articolo più importante pubblicato nel 2004:

http://jama.jamanetwork.com/article.aspx?articleid=198487

La comunicazione, fatta in questi giorni, a New Orleans per intero non l'abbiamo ancora.

Un cordiale saluto.

[#4] dopo  
Utente 382XXX

Iscritto dal 2015
Grazie, gentilissimo, ho trovato altri riscontri in rete anche se il tutto appare molto fumoso e senza ricerche che, ad esempio, dimostrino il contrario. Soprattutto, come dice lei, non ci sono dati concreti su quale potrebbe essere la frequenza corretta o ricerche che prendano in considerazione gruppi demografici come preti o monaci o taoisti che, in teoria, dovrebbero avere una frequenza eiaculatoria bassa.

Grazie mille comunque...
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questi sono i dati reali in nostro possesso.

Ancora un cordiale saluto.