Utente 382XXX
Buongiorno
ho un chiodo fisso ormai da qualche giorno e sinceramente sto iniziando a preoccuparmi.
E' da lunedi/martedì che trovo difficoltà nel far eccitare il pene: sinceramente ho provato anche con foto e video ma niente; per farlo eccitare, e neanche al massimo (perchè comunque non lo sento duro come prima), ho bisogno di toccarlo per vari minuti.
Premetto alcune cose: 1) innanzitutto sono fidanzato, da poco tempo a dire la verità, e quindi non ho ancora consumato rapporti completi con la mia ragazza; ci siamo sempre limitati a semplici effusioni ma comunque ero sempre eccitato. Detto questo devo aggiungere che questa settimana ho visto la mia ragazza tre volte, ma uscendo in compagnia di amici, non abbiamo fatto niente di che e quindi ovviamente non ho potuto constatare questo "problema". E domani sera (sabato) neanche lo potrò constatare in quanto comunque usciremo in compagnia di altri amici. 2) Un'altra cosa da premettere è che la settimana scorsa ho forse esagerato un pò troppo con l'autoerotismo, in quanto quasi in tutti i giorni, escluso forse solo sabato e domenica, mi sono "toccato" due volte al giorno, anche con intervalli di tempo piuttosto brevi (es. mattina e poi poco dopo mangiato) quindi non so se può influire anche questo in qualche modo. 3) Ho letto che le cause possono essere, data anche la mia giovane età (22 anni), di natura soprattutto mentale oppure dovute a stress, ansia generica, bassa autostima, auto-sabotaggi inconsci, e quindi non dovrei preoccuparmi più di tanto. Sinceramente non so fino a che punto crederci perchè comunque io pratico la solita routine: di mattina studio, di pomeriggio mi riposo e poi o vado in palestra o esco con gli amici, la sera o resto a casa, o esco o vado a giocare a calcetto. Riguardo però l'auto-sabotaggio inconscio, ho letto che la nostra mente, essendo attaccata alla routine, è diffidente ai cambiamenti, ed in effetti a questo proposito posso dire che lunedì sono entrato a far parte di un progetto con alcuni amici, di cui all'inizio non ero convintissimo. Non so se può essere questo cambiamento e la "paura" per questa novità ma fatto sta che il giorno in cui sono entrato in questo progetto, coincide con l'inizio del mio "problema" e cioè lunedì. Riguardo le consuete erezioni mattutine posso affermare con certezza che questa mattina non l'ho avuta, ieri mattina sì, e i giorni passati non so, sinceramente prima di adesso non ci ho mai fatto caso più di tanto. Inoltre devo aggiungere che non ho neanche il desiderio di "toccarmi", ripeto nemmeno "rivolgendomi" alla pornografia, e il fatto che mi fa preouccupare è che è successo così all'improvviso, da un giorno all'altro.
Un'altra cosa che ho notato, stamattina, è che quando mi "tocco" sento un leggero fastidio lungo l'asta e poi un altro fastidio intorno all'inguine, ma non riesco a capire precisamente dove, anche perchè non è eccessivo.
Cosa potete dirmi al riguardo? Devo preoccuparmi veramente oppure mi sto facendo i cosiddetti "film mentali"?
Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
un momento di "stanca" capita a tuttui a tutte le età e lei non fa ceccezioni. Non ci dia peso, se il problema dovesse perdurae (raro) oltre un meseconsulti bravo collega per diagnosi e terapia.
[#2] dopo  


dal 2015
Buongiorno, scusi se le rispondo solamente adesso.
Innanzitutto la ringrazio per la risposta. Comunque mi è passato tutto; fortunatamente avevo solo un'infiammazione e quindi per un paio di giorni ho preso mezze bustine di oki e mi è passato, adesso è tutto normale.
La ringrazio nuovamente.
Cordiali saluti e buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
visto?
[#4] dopo  


dal 2015
La ringrazio per le risposte