Utente 382XXX
Buonasera cari dottori, avrei bisogno di chiedervi con leggera urgenza cosa può e non può mangiare un paziente dopo asportazione Rene SX (nefrectomia).
Mio nonno (77 anni) è stato operato una settimana fa, ora come sapete deve eseguire tutti i controlli post operatori, purtroppo sta andando avanti con l'esempio di alimentazione che passavano come vitto in ospedale.
La mia domanda è: "Quale alimentazione deve seguire un paziente dopo l'asportazione di un rene ?" Potreste darmi qualche consiglio, in attesa di una visita nefrologica ? Grazie mille mi affido a voi.
[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La vita con un rene solo è assolutamente normale, molte persone si accorgono di avere un rene unico come malformazione congenita già avanti negli anni. Diciamo che, dopo una certa età, ed in presenza di una funzione renale globale già non perfetta fin dall'inizio (es. ipertensione, diabete, eccetera) può darsi che il rene rimasto non riesca a espletare una funzione vicariante completa e quindi si abbia uno scadimento della funzione con significativo incremento della creatinina (es. 2 mg% ed oltre). Questo non è costante, può tendere ad un certo miglioramento nel tempo rispetto all'immediato post-operatorio e si valuta con semplici esami di sangue. Se del caso, si potranno prendere dei provvedimenti che riguardano anche l'alimentazione. Se non vi sono motivi precisi però, questi provvedimenti non sono necessari.
[#2] dopo  
Utente 382XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la risposta Dottore, per quanto riguarda l'alimentazione invece cosa bisogna evitare assolutamente e cosa non ? Mi potrebbe dare un esempio di alimentazione o in caso gli alimenti da evitare ? Grazie in anticipo
[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Se non vi è alterazione della funzione renale, non vi sono indicazioni dietetiche significative, tranne quelle ovvie ad una generale moderazione, che non fa mai male ... Se vi sono invece alterazioni di un certo rilievo, la valutazione nefrologica porterà con sè anche gli opportuni conisgli dietologici, che vertono generalmente su una restrizione delle proteine e del sale. Dare in questa sede ed in questo momento indicazioni precise sul tipo di alimenti non ha alcun senso.