Utente 382XXX
Buonasera. Durante un turno di lavoro in officina (biciclette) ho avuto un malore caratterizzato da mancanza vocalità, intenso dolore apice polmone destro e mancanza di fiato. Sono finito in ospedale in emergenza dove è stato riscontrato un PNX destro spontaneo. Sono stato ricoverato con tubo di drenaggio pleurico in attesa di ritorno a a parete spontaneo, il quale non è avvenuto per circa 4-5 giorni (e avevo ancora perdite di aria). A questo punto il team ospedaliero ha deciso di fare una tac e sono state riscontrate bolle in entrambi gli apici dei polmoni che hanno causato il pneumotorace a destra. Sono stato operato in toracoscopia (NON TORACOTOMIA è ERRATO IL TITOLO! Mi hanno fatto 3 buchi sotto la spalla dx e a fianco al capezzolo) apicale destra, mi hanno fatto un'apicectomia e relativa bullectomia. Sono stato lasciato in osservazione per circa altri 4 giorni con drenaggio toracico continuo in aspirazione. A questo punto il polmone è tornato finalmente a parete. Sono stato dimesso dopo circa 20 giorni di ospedale. Ho ancora qualche dolore a distanza di una settimana in inspirazione e starnuto o tosse... ma sto bene. Vorrei capire: Riprendere l'attività ciclistica... da quando? Come?
Io sono un agonista e faccio gare di mountainbike oltre che di ciclismo. Quali controindicazioni? tornerò a gareggiare? Alcuni medici dicono che sarebbe meglio stare buoni circa un mese dopo l'operazione... se invece volessi iniziare già da ora a pedalare con molta calma? Devo seguire particolari esercizi respiratori?

Grazie
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Quello che le hanno consigliato è corretto: 30-40 giorni di riposo attivo (per il quale si intende attività fisica limitata ad esercizio fìsico AEROBICO, ovvero senza sforzo), quindi visita specialistica di controllo ed eventuale via libera per la ripresa dell'attività sportiva.
Se riprende un'attività fisica quotidiana normale gli esercizi di respirazione (normali esercizi di fisioterapia in inspirazione o in espirazione) non sono strettamente necessari.

Cordiali saluti