Utente 382XXX
Salve,
ho 22 anni e sinora ho avuto cicli molto irregolari, ma con una durata media di 35-40 giorni circa. Più o meno 15-10 giorni prima inizio a soffrire di una forte e debilitante sindrome premestruale.
L'ultimo ciclo mestruale è iniziato il 26 aprile, e come al solito è durato 6-7 giorni; ho avuto inoltre rapporti non protetti (coito interrotto) nel periodo 1-10 maggio.
Il 24 maggio, sei giorni fa, ho notato delle macchioline rosate-brunastre; nei giorni successivi ho avuto perdite scure, dense, molto molto scarse, veramente differenti dal mio solito ciclo, che è invece abbondante e più "fluido". Ad oggi continuo ad averle. (In alcuni momenti sono rosse, in altri marrone, ho veramente poco bisogno di assorbente, me ne accordo solo quando faccio pipì).
Non ho avuto inoltre la minima sindrome premestruale (niente seno dolorante, niente mal di schiena, assolutamente nessun crampo), cosa che mi lascia perplessa circa la possibilità che questo flusso leggero possa essere effettivamente il mio ciclo.
Potrebbero essere le cosiddette perdite da impianto ("falso ciclo")?
Considerata l'irregolarità del ciclo, quando potrei fare il test con un margine di sicurezza piuttosto elevato?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Quando una donna mi riferisce che usa come metodo contraccettivo il "coito interrotto" devo sempre sospettare una gravidanza indesiderata (mi dispiace!)
http://www.medicitalia.it/blog/ginecologia-e-ostetricia/1143-coito-interrotto-coitus-interruptus.html
quindi ritengo utile consigliare l'esecuzione di un test di gravidanza
saluti