Utente 140XXX
Buon giorno Dottori,
sono una ragazza di 29 anni di costituzione esile, sono alta e magra. Vi scrivo in quanto sporadicamente mi accadono episodi di tachicardia. Mi sono accorta che si verificano soprattutto in coincidenza del ciclo mestruale oppure in periodi di stress o di maggior caldo e in seguito a movimenti bruschi o improvvisi, come abbassarmi velocemente o fare un salto all'improvviso.
Pratico sport sporadicamente e non ho problemi durante l'attività.
Ho già fatto una visita cardiologica anche perchè il mio medico di base mi aveva sentito un soffio al cuore, ma dalla visita non è emerso alcun problema. Il cardiologo mi ha detto che essendo esile può capitare di sentire un soffio, è dovuto alla mia costituzione.
Se facessi l'esame con l'holter credo che non servirebbe a molto, perchè o sono "fortunata" da avere un episodio di tachicardia durante quelle ore, oppure è inutile.
Dite che potrebbe essere un disturbo collegato a problemi della tiroide?
Grazie per l'aiuto, saluto tutti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, per escluderlo deve eseguire il dosaggio dell'FT3, FT4 e TSH....ma quello che riporta non sembra assolutamente preoccupante. Pochi secondi di accelerazione del battito non esprimono la possibilità che lei abbia aritmie importanti...
saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
Buon giorno e grazie molte per la Sua risposta. Il problema principale è che queste accelerazioni seppur durino poco tempo, sembrano non finire mai, e la paura che possano ripresentarsi da un momento all'altro non aiuta. Inoltre non riesco a comprendere il perchè questi movimenti bruschi o sbalzi di temperatura o stati di debolezza e stress le facciano innescare. Un tempo non mi succedeva.
La ringrazio ancora, distinti saluti
Elisa