Utente 371XXX
Salve sono un maschio di 46 anni, alto 1,70 e peso 78 kg... niente sport..
da 6 anni assumo al mattino 150 mg di irbesartan e 2,5 mg di nebivololo, la pressione ed i battiti cardiaci erano ben controllati...

il 18/03/2015 mi sono sottoposto a intervento di nefrectomia radicale, e da allora o smesso completamente di fumare (fumavo 20/23 sigarette al giorno).

Arrivo alla domanda, dal 18/03 la mia pressione è notevolmente scesa, e nell'ultima settimana la media era di 90 su 60, il mio medico di base mi ha tolto da 4 giorni i 150 mg di irbesartan ed ora arrivo a 150 su 70 in media...
Questo cambiamento può essere dovuto all'assenza di nicotina e/o alla perdina di un rene? corretto togliere l'irbesartan?

Grazie mille
Cordialità


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi 150/70 mmHg non sono valori accettabili .... quindi l'ibersartan non andava sospeso (semmai ridurre il dosaggio)...
inoltre potrebbe essere utile un Holter pressorio delle 24 h e a tal proposito le consiglio la lettura dell'art. http://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/1940-ipertensione-arteriosa-prevenzione-diagnosi.html.
Cordialmente