Utente 208XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 26 anni. Vi spiego brevemente i sintomi.
-Soffro di psoriasi e dermatite molto forte da 4 anni (conduco una vita stressante) e da quando ne soffro manifesto anche sul glande secchezza, rossori (non macchie ma come fosse un irritazione), ipersensibilità dopo l'orgasmo e ultimamente anche bruciore dopo l'orgasmo. Il glande molte volte si presenta lucido/appiccicoso anche dopo lavaggi e secco. Non ci sono macchie bianche o desquamazioni.

-Bruciore nella parte tra l'ano e i genitali dopo un orgasmo
- Bruciore nell'ultimo tratto del pene dopo un orgasmo che si protrae per ore. In questo intervallo di tempo ho dei momenti in cui mi brucia di più ed escono delle gocce di liquido seminale (che per l'appunto bruciano durante la fuoriuscita). Tale situazione perdura per 3-4 ore dopo l'orgasmo
-Bruciore minimo ma presente durante la minzione
-I rapporti dovuti all'ipersensibilità durano meno

Gli esami che ho fatto sono
-Urinocoltura (negativa la presenza di crescita batterica)
-spermiocultura (per due volte negativa)
-Ecografia prostatica (non interna) dove non veniva segnalato nulla di anomalo

le cure sono state
-sporanox (non ha avuto effetti)
-quando si manifestavano i rossori usavo Decoderm e passavano, poi sono passato a creme allo zinco antinfiammatorie e passano anche così (anche se poi la situazione si ripresenta il giorno dopo)
-PERMIXON dato dall'urologo e mi è passato tutto per un mese e poi da capo a dodici.

Ammetto che i rapporti sessuali e anche la masturbazione avviene bloccando il coito per prolungare la "prestazione" e so che è sbagliato.
So anche che non è un problema che si può curare per via telematica, ma con sintomi del genere cosa potrebbe essere? la secchezza/rossore sulla pelle è legata al bruciore interno?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

la secchezza del glande non è sintomo di malattia anche se in un soggetto con problematiche cutanee, psoriasi, ci si può aspettare qualche problema anche alle mucose genitali.
dovrebbe parlarne con il suo specialista che le possa proporre terapie dermatologiche, urologiche per alleviare i suoi disturbi
cari saluti