Utente 374XXX
Buongiorno dottori, esprimo questo mio dubbio premettendo che sono un soggetto molto ansioso riguardo alla sessualità e che per queste ragioni uno psichiatra mi ha prescritto mezza compressa al giorno di daparox e amisulpride.
Il problema non riguarda me che sono un maschio, ma la mia ragazza, che assume la pillola sibilla da qualche mese.
Il mio dubbio è il seguente: mi è capitato di assumere le mezze pastiglie ( ingogliandole senza masticare ovviamente) mentre ero da lei e successivamente di averla baciata, è possibile che eventuali residui dei farmaci presenti nel mio palato possano essere stati assunti per via orale da lei tramite il bacio e abbiano potuto interferire con l'effetto contraccettivo?
Abbiamo avuto rapporti sessuali in questi giorni, nonostante prendesse la pillola ho usato il preservativo seguendo tutte le corrette procedure ( messo dall'inizio alla fine del rapporto, spremuto il serbatoio dell'aria, controllato la sua integrità dopo riempiendolo d'acqua ecc....) e l'eiaculazione è avvenuta fuori molto dopo la fine della penetrazione tramite masturbazione da parte sua.
Mi chiedo se dei micro residui rimasti nel palato possano davvero interferire con l'effetto contraccettivo, premettendo ovviamente che la pillola è stata assunta in modo corretto sempre alla stessa ora senza mai dimenticanze, vomito, diarrea o interazione con altri farmaci ( la pillola è l'unico farmaco che prende la mia ragazza).
in attesa di una risposta spero in meglio, ho il terrore assoluto di una gravidanza indesiderata e sto prendendo misure anche eccessive ( pillola e preservativo) per evitarla, non sarebbe giusto che con tutte queste precauzioni possa comunque avvenire. Ringrazio in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente
nel modo più assoluto non ci sono problemi specifici per cui stia tranquillo
[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio della celere risposta dottore, voglio però esprimere una mia curiosità: l'assenza di rischi è dovuta al fatto che questi farmaci non interferirebbero con la pillola o al fatto che la quantità rimasta nel palato è così esigua da risultare innocua? O entrambe magari? Ringrazio ancora è attendo una risposta dottore
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
i farmaci citati non iterferiscono con il metabolismo della pillola
[#4] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio ancora dottore per la risposta, buon week-end