Utente 330XXX
Buongiorno,

al 20/03/15 lo spermiogramma di mio marito (effettuato in ospedale ai fini di una ICSI che poi sarà fallita) risultava così:

volume liquido seminale 3,2 ml
spermatozoi per 10 (alla sesta) ml 1,0
spermatozoi totali per 10 (alla sesta) 3,2
spermatozoi mobili 10%
motilità progressiva 2%
spermatozoi mobili x 10 alla sesta 0,3
forme tipiche 1%

Aggiungo che ha 37 anni, non beve, non fuma. Ha effettuato cure andrologiche con gona-F (senza miglioramenti a detta del medico a causa del FSH a 7,8).

sinceramente siamo entrambi preoccupati: io ho optato per l'eterologa per ovviare ai miei problemi di fertilità (età e policistosi). Tuttavia pongo la seguente domanda: quanto incide la qualità del seme di mio marito nel processo di ovodonazione? so che nulla garantisce il successo dei trattamenti, ma vorrei chiedere quanto incide la qualità del seme?grazie a tutti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

incide nella misura che rimane comunque una dispermia; sicuramente con donatrice giovane e senza problemi clinici, gli indici di successo in termini di fertilizzazione degli ovociti migliorano.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 330XXX

Iscritto dal 2013
Grazie molte dottore per la sua cortese risposta.
Abbiamo però un altro dubbio a questo punto: i trattamenti IMSI o PICSI possono essere di effettivo aiuto per scegliere lo spermatozoo migliore per la fecondazione, o visti i problemi di dispermia che ci sono ( tengo a precisare che le analisi del cariotipo, fibrosi cistica e microdelezione sono buone) sarebbero inutili? più precisamente mi chiedo se essendo "visivamente" migliori gli spermatozoi sono anche di qualità migliore? inoltre, tra le due tecniche, quale ha più efficacia?
ancora grazie
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

entrambe le tecniche possono essere utilizzate ma gli indici di successo non sono ancora stati definiti in modo chiaro e condivisibile.

Chiedere sempre ulteriori e più mirati chiarimenti al suo embriologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.