Utente 359XXX
Buongiorno gentili dottori,
da sempre sollevando la gamba destra sento un rumore particolare. A tale proposito mi è stata di recente diagnosticata anca a scatto(gamba destra) da un ortopedico specialista che mi ha sconsigliato qualsiasi tipo di intervento chirurgico, visto che al momento non sento alcun dolore ma solo un rumore(lo scatto) in alcuni movimenti della gamba(extrarotatori). Il rumore non si presenta nè camminando, nè andando in bici, nè correndo, al momento non è assolutamente invalidante, non essendo io una ballerina; quei movimenti li faccio molto poco e cerco comunque di evitarli.
Il suddetto specialista mi ha consigliato di fare nuoto, ma io non comprendo come possa il nuoto influire sulla mia patologia congenita, migliorandola. Può il nuoto sistemare il mio problema o spostare nel tempo l'insorgenza di un eventuale dolore? O il nuoto servirebbe semplicemente a migliorare in generale il mio apparato muscolo schelestrico? Grazie per l'attenzione
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Per conoscere le motivazioni per le quali l'ortopedico ha consigliato il nuoto bisogna che chieda a lui, perché per esempio potrebbe avere rilevato un insufficiente trofismo muscolare. Per ridurre/risolvere il problema dell'anca a scatto in assenza di dolore possono essere sufficienti esercizi di stretching mirati al muscolo coinvolto, ma ovviamente bisogna essere sicuri che si tratti di una anca a scatto e in particolare sapere se si tratta di un'anca a scatto di tipo esterno o interno (e questa è più difficile da distinguere da altre patologie locali, ossee e tendinee).
Legga qui per avere maggiori informazioni http://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/1974-anca-scatto.html
Se vuole approfondire può essere utile farsi visitare da un medico fisiatra esperto.
Cordiali saluti