Utente 382XXX
Salve vorrei avere informazioni più chiare sul risultato di questo pap test.
Presenza di :
* Note d'ipecheratosi;
*cellule epiteliali superficiali atipiche ad incerto significato (ASC-US)
*Cellule epiteliali superficiali atipiche disperse ed aggregate in piccoli lembi, talora binucleate e con ipercromia nucleare, altre volte con aumentato rapporto N/C, cromatina a tipo " sale e pepe", membrana nucleare lievemente irregolare e , in entrambi i casi, con alone perinucleare otticamente vuoto.
Vorrei appunto sapere cosa vuol dire, premettendo che io ho sofferto di condilomi fino a qualche mese fa... curati con immunocare.... successivamente mai tornati da gennaio.
un anno fa feci il tampone hpv con risultato del virus numero 6 " raro" ricordo una cosa del genere.
la mia dottoressa mi ha consigliato di rifare il tampone e successivamente una colposcopia.
Sono molto in ansia... rischio il tumore ? è grave?
Attendo risposta !
CORDIALI SALUTI
[#1] dopo  
Dr. Lucia Vecoli
44% attività
8% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., il termine ASCUS significa letteralmente: Cellule squamose atipiche di incerto significato e viene usato dal patologo per indicare una serie di alterazioni cellulari non gravi, su base spesso infiammatoria. E' veramente eccezionale che da un pap test di questo tipo derivino guai seri. Di solito o lo si ripete dopo 6 mesi , o si fa un test HPV o direttamente una colposcopia, a seconda dei protocolli.
Nel suo caso la descrizione dettagliata delle cellule anomale fa pensare a dei coilociti, cellule infettate dal virus HPV, plausibile con la sua storia clinica. Le ricordo che tale infezione di solito guarisce, ma i tempi possono essere lunghi, ad esempio 1-2 anni.
L'HPV 6, che insieme all'11 è il più comune in caso di condilomi, è considerato a basso rischio oncogeno, cioè non è praticamente mai implicato nella patogenesi del cancro della cervice uterina.
Nei suoi panni pertanto mi controllerei, come saggiamente prescritto dalla ginecologa, ma senza eccessivi patemi d'animo.
Nelle donne sotto i 45 anni è utile il vaccino contro l'HPV, che protegge dall'infezione da parte di altri virus della famiglia, quelli sì a rischio per la genesi del cervicocarcinoma!
Spero di esserle stata utile e le porgo cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 382XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottoressa,
A 12 anni io ho già fatto il vaccino prima di avere rapporti.
puo essere una cosa mia a mio vantaggio?
cordiali saluti! E
[#3] dopo  
Utente 382XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottoressa io sono gia vaccinata all'età di 12 anni prima di avere rapporti.
PUO ESSERE UN VANTAGGIO PER ME ?
[#4] dopo  
Dr. Lucia Vecoli
44% attività
8% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., il vaccino esiste di 2 tipi. Il bivalente è attivo contro i ceppi di HPV ad alto rischi per le displasie, che sono le lesioni che favoriscono il tumore del collo dell'utero, che sono il 16 e 18, il tetravalente è valido contro i ceppi 16, 18, 6 e 11, questi ultimi 2 agenti patogeni dei condilomi.
Quindi anche se avesse fatto il bivalente, è protetta contro lo sviluppo del carcinoma. Tuttavia, poiché non tutti i cancri sono di origine virale ed esistono anche altri ceppi ad alto rischio, anche le donne vaccinate si devono controllare con il pap test come le non vaccinate.
Cordialmente.