Utente 131XXX
buongiorno,
avrei bisogno di un vostro parere per questo problema: pur non avendo avuto alcun trauma al piede sx improvvisamente è iniziato - circa un mese fa - un dolore acuto alla parte superiore del piede, diciamo in direzione dall'alluce a metà piede. Si è gonfiato, era arrossato superficialmente. Ho provato con ghiaccio, antidolorifico locale (Voltaren), ma nessun beneficio se non minimo. Fatico a camminare. Il medico prescrive risonanza e proprio ora ho la risposta "formazione tondeggiante di aspetto cistico adiacente allo spigolo supero-laterale della testa dell'astragalo, dimensioni cm 1 x0,5 ca. compatibile con ganglio. minimo edema spongioso a livello malleolo peroneale versante esterno. Modesta tenosinovite del tendine del muscolo flessore lungo I dito. aspetto esile del legamento peroneo-astragalico anteriore. Modesto versamento astragalo-calcaneare ed aspetto edematoso del legamento talo-calcaneare .Modesta imbibizione edematosa dei tessuti molli della regione mediale del piede, in particolare in prossimità dell'inserzione del tendine del muscolo tibiale anteriore". Per cortesia, in attesa di poter parlare con il mio medico, mi potete spiegare che cosa è risultato dalla risonanza? il dolore è costante, anche da fermo, anche di notte...grz anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
382191

Cancellato nel 2017
Gentile utente,
la risonanza parla di diversi problemi concomitanti, probabilmente di natura infiammatoria. Sembra una serie di cose che potrebbero essere legate ad una appoggio anomalo del piede al suolo. Probabilmente per uno studio più accurato potrebbe servire una radiografia del piede sotto-carico e un baro-podogramma.
E' difficile (oltreché scorretto) dare un giudizio plausibile senza la valutazione clinica, che è indispensabile anche per capire se e quali ulteriori esami eseguire.
Spero di aver dato qualche indizio in più.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr Caramagno,
la ringrazio vivamente per la risposta. Nel frattempo ho avuto appuntamento con specialista della mia zona ke sostanzialmente mi ha detto le stesse cose: infiammazione con problemini concomitanti. Poiché sono allergica ad alcune tipologie di antinfiammatori non ha potuto prescrivere nulla se non - per ora , poi si vedrà - 5 sedute di tecarterapia.
Se non ci saranno miglioramenti si procederà con altri accertamenti, come anche lei ha suggerito.
Grz mille, anche in questo caso, come in passato siete stati preziosi!
Cordialmente saluto.