Utente 201XXX
Salve dottori

circa 5 mesi sono stato operato per una lesione al tendine flessore profondo del V dito della mano sx nella zona 2.

Fui operato 3 giorni dopo aver subito la lesione, mi è stata eseguita una tenorrafia con avanzamento e reinserzione con pull-out, blocco del dito in valva gessata per 25 giorni, dopodiché mobilizzazione passiva con pull-out per altri 10 giorni e successivamente fino ad oggi fisioterapia attiva e passiva.

Il mio quesito si basa sulla situazione attuale del dito.

Dopo la fisioterapia effettuata ad oggi bloccando la seconda falange, la terza presenta una leggera flessione con recupero parziale della forza seppur non in maniera completa.

Se provo ad effettuare la chiusura della mano a pugno la terza falange manca di flessione, provando invece a stringere un oggetto essa riesce a flettersi e a fare forza.

Tuttavia quello che mi preoccupa è la posizione del dito che tutt'oggi risulta ancora non completamente disteso ma con una leggera flessione a livello della seconda falange (che non risulta, però, bloccata) e con leggero rigonfiamento dato dal tendine sottostante nella zona due, dove ho subito la lesione, soprattutto quando provo a flettere la terza falange senza bloccare la seconda.

Al momento sono all'estero per motivi di studio e non ho modo di farmi visitare per le prossime settimane, mi piacerebbe sapere cosa ne pensate della mia attuale situazione e se il recupero è possibile o se è consigliata una visita specialistica o comunque un nuovo intervento.

Un'ultima domanda quali sono le tempistiche per un eventuale secondo intervento?

Grazie mille per la disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

credo tutto stia procedendo bene.
Ora deve fare kinesi terapia passiva per vincere la rigidità in estensione del dito (più volte al giorno).

Dopo gli esercizi passivi, farà anche quelli di estensione attiva.

Buona notte.
[#2] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2006
Salve dottore,

grazie mille della risposta, in effetti ho pubblicato lo stesso post ma pensavo che non fosse stato messo in coda dall'altra parte.

Procederò assiduamente con la terapia per cercare di ottenere risultati migliori nel più breve tempo possiile.

Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
OK.