Utente 383XXX
Salve
Giovedì scorso mi sono svegliato con l'occhio sinistro completamente gonfio e arrossato con cispe per cui con difficoltà l'ho aperto, pensando che fosse causante l'allergia di cui soffro , sono passato in farmacia visto che il collirio che uso il tilavist era scaduto. La farmacista vedendomi così gonfio mi ha suggerito che forse non si trattava di allergia ma meglio di una congiuntivite batterica e mi ha dato tobradex.
Il Sabato mattina dopo essermi svegliato con l'occhio nuovamente super gonfio e arrossato, mentre il giorno precedente ero stato meglio!!, mi sono spaventato e sono andato al pronto soccorso oculistico di Careggi (mi trovavo lì per alcuni giorni dai miei). La visita ha dato il seguente risultato: congiuntivite siero mucosa. Per dieci giorni i seguenti farmaci: nevanac , oftaquix, icross.
Ora è martedì e l'occhio continua a essere gonfio rosso e con dolre. In più mi è passato all'altro occhi da ieri. Mi si è gonfiato un nodulo fra la mandibola e l'orecchio.
Non essendoci nessun miglioramento... Ho paura che la cura prescritta non sia adatta? E in caso è meglio aspettare ancora qualche giorno o andare nuovamente dall'oculista? È vero che in questi giorni non mi sono molto riguardato.....da oggi ho deciso di rimanere chiuso in camera mia!!!!
È tutto normale o è meglio fare un'altra visita?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
cheratocongiuntivite acuta virale da adenovirus ??

a mio parere si

torni subito da un medico oculista

le allego un mio appunto che trova su medicitalia

La cheratocongiuntivite epidemica (CCE) e la febbre adeno faringo congiuntivale (FAFC)

Gli ADENOVIRUS causano febbre elevata sempre associata a bronchiti, tracheiti e polmoniti, congiuntiviti e cheratiti superficiali e profonde (infezioni della cornea) .


Gli adenovirus sono virus a DNA con tre antigeni che possono essere usati per identificare e tipizzare i virus. www.nicox.com/index.php/en/products/adenoplus‎ AdenoPlus®.


Il 5% delle malattie respiratorie è provocato da adenovirus. I diversi sierotipi possiedono caratteristiche epidemiologiche alquanto differenti: il tipo 3 provoca una sindrome caratteristica di febbre adeno faringo congiuntivale (FAFC) nei bambini , che compare spesso durante le vacanze estive, quando si e' in gruppo, ad esempio in campeggio , nei campi scout e nelle piscine.


La cheratocongiuntivite epidemica è provocata da vari sierotipi : viene segnalata spesso nelle comunita' : scuole, caserme, fabbriche e molto spesso proprio nelle Cliniche Oculistiche.

Ci si infetta con gli adenovirus con il contatto con secrezioni di una persona infetta o tramite il contatto con un oggetto contaminato.

L'infezione viene contratta per via aerea o tramite l'acqua (la si prende anche nuotando).


La febbre adeno faringo congiuntivale (FAFC) febbre, faringite , linfoadenopatia , congiuntivite e cheratocongiuntivite, viene spesso contratta attraverso l'acqua contaminata.

Il periodo di incubazione è di 5-10 gg.

Un reperto frequente è rappresentato da una linfoadenopatia preauricolare e retrocervicale, più evidente sullo stesso lato dell'occhio più colpito.

Talvolta si sviluppa mal di gola , emorragie congiuntivali ed edema periorbitale.

La cheratocongiuntivite epidemica (CCE) da adenovirus è una grave malattia epidemica .

Fu notata dapprima in Giappone per molti anni, per poi dare epidemia negli USA, durante la seconda guerra mondiale.

L'esordio è acuto : occhio rosso (RED EYE) con chemosi congiuntivale, edema periorbitario, linfoadenopatia preauricolare e opacità corneali superficiali e profonde sempre dolorose.

La cheratocongiuntivite epidemica (CCE) da adenovirus puo' durare fino a quattro settimane , ma le opacità corneali possono permanere anche tutta la vita ,con una grave deficit permanente della VISTA!

Da qui nasce la necessita' di eseguire una PTK con laser ad eccimeri.

La PTK (Photo Therapeutic Keratectomy) è un trattamento con laser ad eccimeri simile ha uno scopo "terapeutico" o a rende infatti trasparente la cornea.

La PTK o cheratectomia fototerapeutica è una tecnica che viene utilizzata per asportare tessuto corneale alterato nelle sue caratteristiche di trasparenza e regolarità come proprio i piccoli e diffusi leucomi da cheratiti e cheratocongiuntiviti da adenovirus.

La PTK è un necessario strumento terapeutico per molte patologie corneali: distrofie ereditarie, leucomi, nubecole,cicatrici corneali da corpo estraneo o da lesioni da colpo d’unghia, haze corneali post chirurgici ed infine per quelle erosioni corneali recidivanti.

www.oculistiaimo.it

Luigi Marino MD

Consigliere Nazionale AIMO SIOL SILO
ASSOCIAZIONE ITALIANA MEDICI OCULISTI
Societa' Italiana di Oftalmologia Legale
Societa' Italiana Laser in Oftalmologia
[#2] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottore,

Grazie per la risposta

In effetti sono subito il martedì sera tornato da un oculista.
Mi ha visitato dicendomi che in effetti la situazione era abbastanza grave.
La cornea non è stata intaccata.
Mi ha prescritto la seguente cura per sette giorni:
Oftaquix
Betabioptal
Più la sera prima di dormire recugel

Ha tolto il nevanac
E icross

Ad oggi la situazione va appena un po meglio
L'occhio sinistro si è sgonfiato ma è ancora semichiuso.
Il destro stazionario non migliora né peggiora.

Da ieri mattina ho iniziato a notare un leggera opacità all'occhio sinistro.
Non h richiamato l'oculista pensando che fosse normale. Ora leggendo la sua scheda mi sono preoccupato.

Adesso sono chiuso in camera ......usando la maggiori norme igieniche possibili.

Che faccio è possibile intervenire sull'opacità già da adesso.....o meglio aspettare.

Grazie in caso ora richiamo il mio oculista


[#3] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
Sono appena stato dal mio oculista che mi ha visitato nuovamente, ma mi ha assicurato che la cornea non ha intrusioni ne niente di che.
Dunque il leggero annebbiamento e difficoltà visiva dell'occhio sinistro sarebbero transitori......???

Continuo con la cura assegnata sperando che migliori la situazione piano piano....

Grazie e scusi per il disturbo ......e visto che ha seguito tanti casi se ha qualche consiglio da darmi !!!!!

Grazie e buona giornata
[#4] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
il fatto che il linfonodo sia positivo mi fa credere che sia virale

in bocca al lupo

per piacere mi tenga informato

buona serata
[#5] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
Si dottore
Essere è virale ,
Anche la dottoressa da cui sono andato ha detto la congiuntivite che lei ha sottolineato.

Io non conoscono molto bene la dottoressa me l'hanno presentata perché ha uno studio vicino alla parrocchia dove sono come sacerdote.

Lei pensa che la cura vada bene ??

Fiducioso vado avanti anche se è molto lenta a regredire.

Impacchi con la camomilla..... Possono fare bene ??
E fino a quando sarà infettiva???

Sono ormai da Martedì in quarantena..... L'ho attaccata anche a mia madre in un giorno e mezzo che sono stato a casa gosh!!!

Grazie per tutti i suggerimenti che potrà darmi!!!!!!

Buona giornata