Utente 330XXX
Salve. Allora cominciò dicendo che in tutte le analisi del sangue fatte risultavano sempre gli eosinofili e i linfociti un po più alti del normale, così ho effettuato il prick test ed è risultata allergia alle graminacee. Mi hanno poi consigliato controllo Ige specifiche per inalanti che ancora non ho potuto fare. Il punto è che io sto male tutto l'anno poiché ho costantemente il naso chiuso e affanno.Ho anche fatto la spirometria,che era nella norma, ma nonostante ciò, il medico ha diagnosticato lieve desaturazione, asma bronchiale intermittente pur non avendo attacchi e rinite (qualche starnuto raramente e nient'altro) Ho avuto poi a gennaio tosse per un mese,curata con antibiotico. Ora di nuovo,stessa tosse ma a differenza di prima,il pizzico alla gola è maggiore e mentre tossisco all'improvviso non riesco a respirare,mi vengono degli spasmi alla gola che sento chiusa,cominciò involontariamente a deglutire ripetutamente e mi prende il panico ovviamente,dopo qualche secondo torna tutto normale ma avverto muchi che mi infastidiscono quando deglutisco,come se ci fosse una patina. Ora mi chiedo,può dipendere dall'allergia? Non mi è mai capitato in 29 anni e non so cosa fare. Non prendo antistaminici perché apparte le irritazioni cutanee non ho avuto sintomi significativi. Inoltre ho spesso bruciore nel punto in cui le cavità nasali si collegano alla gola,e sparisce quando "grattandomi" la gola,riesco a togliere quella fastidiosa patina di muco. Cosa mi consiglia di fare? Cosa succede? Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Farei una terapia medica con broncodilatore e cortisone inalatorio e antistaminico per os, in attesa di fare una immunoterapia specifica x graminacee.
Controlli il colore del catarro che emette e da qui dalla possibilità o meno di fare un antibiotico.
L' eosinofilia si concilia con allergia.
Questa è la strada da intraprendere.