Utente 354XXX
Buongiorno,
ho 46 anni ed il mio peso attuale è circa 81kg. Il mio stato generale di salute è buono e lo scorso maggio 2015 mi sono anche sottoposto a visita cardiologica con relativa prova sforzo per ottenere un certificato medico per attività agonistica ed è tutto ok.
Mi sono separato da circa due anni, e da alcuni mesi, con la mia nuova compagna ho ottimi rapporti sessuali ma raggiungo un orgasmo a mio avviso piuttosto in fretta.
Circa un mese fa, affinché mantenessi un'erezione idonea e lunga per un rapporto sessuale e dopo aver consultato anche un farmacista decisi di provare la famosa pillola Cialis 10mg. L'ho assunta per la prima volta nella mia vita 4 volte in un mese con risultati direi eccellenti, senza effetti collaterali tranne una sola volta il giorno dopo mi son svegliato con un grosso mal di testa.
Confesso che vorrei riprenderla. Ma dovrei consultare il mio medico di fiducia?
La posso assumere? I costi per quella pillola sono alti, esiste un farmaco generico che abbia la stessa azione e che costi meno? serve sempre la ricetta medica per acquistarlo?
Vorrei un consiglio.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
facciamo un esempio: lei ha la polmonite ed il febbrone ed il solerte farmacista le da l' aspirina, che le abbassa la febbre ma tiene in essere la polmonite, e lei.....ben che vada peggiora. Non dica il nome del farmacista che lo faccio chiudere.
Il deficit erettivi ha cause psicologiche, organiche, neurologichje, ormonali, prostatitiche.
Le cause vanno trattate, ed solo eventualmente si ricorre alla tal pillola. Duica al quel solerte farmacista che vi sono cause di deficit erettivo che abbassano di 4-5 volte la aspettativa di vita se non curate. Vada da collega e subito.
E più non favellerò che sennò mi arrabbierò.
[#2] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Caro Dottore,
anzitutto la ringrazio per la risposta che mi ha dato.
Confesso che nelle sue parole mi è sembrato che fosse già arrabbiato, magari se lo fosse stato un tantino meno non mi sarei sentito un tantino stupido nell'assumere il farmaco con una certa leggerezza.
Di sicuro andrò dal collega.
Con l'occasione distinti saluti