parto  
 
Utente 228XXX
Gentili Dottori, vi chiedo gentilmente un parere.
Soffro di micropolicistosi ovarica e sono alla ricerca di una gravidanza, mi è stato prescritto l inositolo, precisamente il Chirofol.
Si presenta cone capsule molli ed è a base di D-chiro-inositolo insieme ad acido folico, vitamina B12 e manganese.
Il problema è che ho letto sulla confezione che va conservato a temperatura ambiente ma non deve superare i 25 gradi. Logicamente valgono regole di buon senso quali coservarlo (come tutti i farmaci) in luoghi non soleggiati non umidi eccessivamente e al riparo da fonti di calore, ma mi chiedo:

in casa io talvolta ho diversi gradi in più di 25, noto infatti che quasi non riesco a spingere la capsula fuori dalla confezione quando devo assumerla perché è mollissima.....il prodotto si deteriora esposto ad una temperatura superiore di qualche grado ai 25 gradi?
in frigo diversi farmacisti mi hanno detto di non metterlo....ma non trovo davvero soluzione. .
So che non è un farmaco vero e proprio ma è pur sempre una cura che vorrei eseguire nel migliorare dei modi.

Allora mi chiedo: meglio il freddo del frigo (almeno nella stagione calda) oppure una temperatura superiore di quella consigliata?
vi ringrazio molto

saluti
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gentile utente
va benissimo in frigo nello sco,parto della frutta / verdura