Utente 383XXX
Buongiorno Dottore,
sono stato operato di fimosi in eta' giovanile ed ho sofferto, sempre risolvendo "manualmente", di leggere parafimosi anche dopo l'operazione.
Infatti la pelle cicatrizzata in coincidenza del solco balano-prepuziale e' rimasta piu' stretta e meno elastica della pelle circostante, creando un residuale effetto identico a quello che l'operazione avrebbe dovuto eliminare. Detto tratto di pelle, di un centimetro circa, e' anche particolarmente sensibile e si infiamma saltuariamente.
La prima cose che mi viene in mente, prima di procedere con sistemi diversi o invasivi, e' di tentare di elasticizzare tale tratto di pelle.
E' d'accordo con questo tipo di approccio?
Mi puo' consigliare un sistema eventualmente?
Se si potesse tentare con una pomata, me ne puo' consigliare il tipo?
Ringrazio anticipatamente per l'attenzione e saluto.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

purtroppo da questa postazione non siamo in grado di fare una diagnosi né consigliarle questo o quel prodotto mentre la visita dello specialista permetterebbe di valutare di cosa si tratta e se sia necessario un piccolo intervento per ripristinare la situazione.

Un cordiale saluto