Utente 183XXX
Buongiorno, da gennaio, dopo un virus influenzale durato un paio di giorni, soffro di astenia ed inappetenza, ho fatto molti esami del sangue: ricerca di virus (complesso Torch, epatiti, HIV, mononucleosi), malattie autoimmuni, alcuni marker tumorali, ecografia dell'addome (tutto ok, ho la milza un po' ingrossata in quanto portatore sano di beta talassemia minor).

Dagli esami si riscontra solo una lieve emolisi e poi emerge ovviamente il fatto che sia portatore sano di beta talassemia, emoglobina a 12,7 etc.

In questi giorni l'astenia e l'inappetenza sono molto più marcate rispetto al solito, l'altra cosa strana è che negli ultimi 6 mesi ho preso 3 influenze (malgrado il vaccino), l'ultima un banale raffreddore di qualche giorno fa che però mi rende veramente molto debole... complice queste diverse influenze ho perso circa 4kg da dicembre a oggi.

Qualche volta dopo i pasti ho un po' di nausea, ma non si presenta sempre, feci un abbastanza molli (in questi giorni porterò alcuni campioni a far esaminare).

Una delle ipotesi che mi è stata fatta è che il virus influenzale di qualche mese fa unito alla beta talassemia minor mi abbia indebolito molto... in effetti se provo a fare sforzi fisici (palestra etc.) dopo un paio di giorni ritornano forte inappetenza e astenia.


Avete qualche idea da darmi su come procedere? Non capisco veramente cosa potrebbe essere, escludo fattori psicologici sia perchè faccio le stesse cose di prima, sia perchè l'astenia e l'inappetenza sono molto marcate, non mi pare un disturbo da stress.


Grazie
[#1] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale
24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile paziente, nonostante la sua condizione di trait thalassemico il livello di emoglobina sicuramente non giustifica la sua astenia.I ripetuti episodi influenzali purtroppo quest'anno sono stati caratteristica comune, non si avvilisca più di tanto. Mi pare opportuna una completa visita medica, meglio se da un internista (si può rivolgere alla ASP locale) ,che a fianco degli esami possa proporre un sospetto diagnostico valido.